In difesa dei pini del Viale Torricelli

Italia Nostra Firenze
Cittadini Area Fiorentina
Comitati dei Cittadini – Firenze

Preoccupati per il continuo assalto alle colline portato avanti dagli allegri crociati del cemento, con conseguenze devastanti come quelle della frana di via Castelli, ci preoccupano altrettanto le ripetute e insistenti notizie del prossimo abbattimento di circa 60 pini del Viale Torricelli e della loro sostituzione con cipressi. Vorremmo pertanto invitare tutti i cittadini che hanno a cuore il patrimonio storico ambientale di Firenze a sostenere e diffondere questo appello/denuncia per la difesa del viale.
Premessa
Viale Torricelli non è un tratto autostradale né di scorrimento veloce. Si tratta di uno dei segmenti di quello straordinario parco lineare progettato circa 150 anni fa da Giuseppe Poggi e realizzato sotto la direzione di un grande maestro giardiniere quale Attilio Pucci. Ogni tratto di questo viale, ammirato e visitato da numerosi visitatori italiani e stranieri, è caratterizzato da una essenza arborea dominante. Qui Poggi aveva concepito una quinta visiva fatta di pini.
Oggi molti di questi pini sono piante adulte maestose e caratterizzano nell’mmaginario collettivo questo angolo della passeggiata del Viale dei colli.
Queste piante hanno resistito bene a tempeste di vento e temporali violenti abbattutisi qualche anno fa sulla nostra città: mentre in quelle occasioni si è lamentata la caduta di molti esemplari adulti per esempio nei parchi  di Boboli o delle Cascine, nessuno dei pini del viale Torricelli è caduto.
La recente nuova asfaltatura del viale ha già risolto alcune irregolarità del manto stradale che venivano giudicate pericolose per la guida dei veicoli.
Da nostri sopralluoghi effettuati con tecnici ed esperti di fiducia abbiamo costatato un numero decisamente inferiore di piante da abbattere.

Viale Torricelli

Pertanto chiediamo:
  • Che ogni taglio di alberi sia limitato allo stretto necessario, cioè alle piante effettivamente malate in modo grave o che possono costituire pericolo per la sicurezza degli automobilisti e dei pedoni in transito sul viale.
  • Che sia compiuto uno studio serio sugli interventi succedutisi nel tempo per esempio nel controviale posto sul lato sud che, si vede anche ad occhio nudo, presenta alcuni affioramenti radicali anche perché portato ad una  quota molto più bassa rispetto alla quota del viale.
  • Che ogni pianta che si ritiene da abbattere sia accompagnata da un’esaurente relazione tecnica sul suo stato fitosanitario.
  • Che ogni pianta abbattuta per motivi di sicurezza sia rimpiazzata da altra pianta dello stesso genere e tipo.
  • Che si escluda categoricamente la sostituzione dei pini abbattuti  Con cipressi, perché questo VA contro i principi codificati della Carta del restauro detta carta di firenze, E modificherebbe profondamente le caratteristiche paesaggistico-ambientali scelte dal Poggi e dal Pucci per questo tratto del viale.

Viale Torricelli

Mobilitiamoci per salvare questo bellissimo angolo  di Firenze: fra qualche settimana questi splendidi esemplari di pini  e questa straordinaria testimonianza delle bellezze paesaggistiche delle nostre colline potrebbero essere irrimediabilmente spazzati via.

Annunci

Una Risposta

  1. Sono nata in Viale Torricelli e quei meravigliosi pini hanno accompagnato le mie splendide passeggiate, ci sono sicuramente altri modi per salvarli e curarli dall'abbattimento!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: