Martini e Asor Rosa prove di dialogo

Fonte: La Repubblica – Firenze, 8/11/2007
Di: Maurizio Bologni

Prove di dialogo tra la rete dei comitati guidata da Alberto Asor Rosa – che pone sul terreno del confronto una vasta serie di questioni ambientali – e il presidente della Regione Toscana Claudio Martini. Sabato, nella seconda assemblea dopo quella che si tenne a luglio, la rete toscana degli oltre 160 comitati metterà a punto la stesura definitiva di quel documento politico che è chiamato «Vertenza Toscana». è una sorta di libro bianco che dà una lettura attenta e critica del Pit, punta l’indice contro l’espansione edilizia, pone sul tappeto la questione energetica e quella delle infrastrutture dal corridoio tirrenico alla Tav, fino a mettere in discussione i nuovi strumenti di partecipazione che la giunta regionale ha licenziato in un progetto di legge destinato adesso al consiglio. è, insomma, un documento articolato, critico con la Regione sia sul metodo del confronto coi movimenti che sulle politiche che riguardano il paesaggio e l’ambiente. Martini ha già fatto sapere ad Asor Rosa che non si sottrarrà al confronto: risponderà al documento e, in base alle sue risposte, si apre la prospettiva di avviare un tavolo comune al quale parteciperanno, oltre ai comitati, gli assessorati competenti. «è una prospettiva di confronto che speriamo possa superare le asprezze dei mesi scorsi» commenta, con prudente soddisfazione, Asor Rosa.
Martini si è mostrato ansioso di rispondere già al primo documento politico elaborato dai comitati nell’assemblea del 7 luglio. Ma lo stesso Asor Rosa ha chiesto un rinvio del confronto perché i comitati avessero il tempo di integrare e definire il dossier. Che sarà definitivamente licenziato nell’assemblea della rete convocata per sabato nei locali di quella che i comitati indicano con orgoglio come la più vecchia società culturale di Firenze, il teatro della Società ricreativa l’Affratellamento di Ricorboli, fondata il primo luglio 1876, evoluta poi in Società di mutuo soccorso come strumento di crescita politico-culturale. All’ordine del giorno dell’assemblea, oltre alla stesura definitiva di «Vertenza Toscana» e ai rapporti con la Regione, l’aggiornamento della mappa delle emergenze territoriali e questioni organizzative del movimento.
Il giorno successivo, domenica, la rete si sposta a Fucecchio per il convegno «Piazze d´Italia: Fucecchio, Fiesole, Prato, la devastazione urbanistica e archeologica», che tenta di ricondurre ad unità l’analisi di quelli che i comitati ritengono scempi portati nel cuore delle città. Intanto Italia Nostra, Legambiente e Wwf bocciano il progetto di investimento turistico a Castelfalfi: «Snatura il borgo, la sua storia, il suo ambiente, il suo paesaggio, avrà un impatto grave e senza precedenti non solo sull’ecosistema ma anche sulla sua armatura culturale e socio-economica».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: