“Manifestazione NOTAV – Le alternative ci sono”: fotografie e commento

Italia Nostra Firenze
Cittadini Area Fiorentina
Comitati dei Cittadini Firenze

Per una  Firenze più leggera no al sottoattraversamento TAV opera inutile, dannosa, costosa. Ci sono le alternative

Bellissima risposta dei cittadini all’appello a manifestare indetto dalla Consulta TAV (Coordinamento di comitati, associazioni e cittadini contro il progetto di sottoattraversamento TAV di Firenze): oltre mille persone hanno sfilato in corteo da piazza San Marco a piazza della Signoria seguendo uno striscione  con lo slogan “No al tunnel tav sotto Firenze – Le alternative ci sono!”
Si è trattato di una gioiosa manifestazione di cittadini che si sono incontrati perché vogliono far capire che esistono più alternative a quella che da tempo viene presentata come l’unica soluzione per il nodo fiorentino della TAV.
Fra le numerosissime adesioni alla manifestazione ci sembra particolarmente importante quella di Ivan Cicconi anche per la proposta che fa e che va nella direzione della richiesta, che in questi ultimi tempi stiamo portando avanti, di un dibattito partecipato per questa importantissima opera. La sua proposta di pubblico dibattito dovrebbe essere una richiesta che oltre che dalla Consulta dovrebbe essere sostenuta attivamente nei prossimi giorni da tutte le forze politiche e associazionistiche che hanno aderito alla manifestazione.

Innanzi tutto ringrazio gli organizzatori per l’invito alla manifestazione. Impegni di lavoro importanti mi impediscono di essere fisicamente presente a Firenze domani alle 15.
Tengo  comunque a segnalare che condivido totalmente tutte le osservazioni e le questioni che sono state elencate nel volantino.
Sono osservazioni e questioni di importanza fondamentale e sulle quali gli amministratori della cosa pubblica fiorentina avrebbero il dovere di dare risposte precise e puntuali.
Purtroppo fino ad oggi questo non è avvenuto, eppure la recentissima iniziativa della Corte dei Conti nei confronti degli amministratori della Regione per i danni ambientali provocati dai cantieri TAV dovrebbe almeno consigliare al nuovo sindaco e alla nuova giunta di Firenze almeno una riflessione più informata e consapevole di quella che non vi è mai stata.
Ho già nelle settimane scorse, insieme al professor Marco Ponti, per il tramite dell’ Associazione Idra, offerto la mia disponibilità al sindaco di Firenze, in modo disinteressato e senza oneri per le casse comunali, ad approfondire modi e tempi per soluzioni alternative a quella che voi contestate e che qualsiasi tecnico indipendente non può non definire semplicemente devastante.
Anche in questo caso pare che la risposta sia il silenzio.
Con l’augurio che la vostra manifestazione solleciti l’attenzione che merita, mi permetto di consigliare, per il vostro tramite, il sindaco Renzi, visti i suoi richiami alla trasparenza e confidando nella sua buona fede, di sottoporre ad inchiesta pubblica il progetto di sottoattraversamento.
Le modalità potrebbero essere molto semplici e rapide: la convocazione dei consiglieri comunali e dei cittadini interessati in una sala pubblica di dimensioni significative con il sindaco che presiede e coordina il confronto pubblico fra due tecnici scelti dal committente del sottoattravrsamento e due tecnici scelti dalla “Consulta TAV”.
Dico al sindaco Renzi, non si chiede nulla di più di quello che è prassi in gran parte dei paesi europei. Si chiede semplicemente di avere almeno la decenza di assumere delle decisioni importanti dopo un confronto pubblico, fino ad oggi negato. sulle ragioni del sì e quelle del no. Spero per Firenze e per i suoi cittadini che il sindaco non millanti la trasparenza come è prassi per molti suoi colleghi. Insieme alla speranza di un prossimo contatto per essere fra i due tecnici scelti dalla Consulta, un caro saluto
Ivan Cicconi, Presidente del Comitato di Sorveglianza della Autorità Stazione Unica Appaltante della Regione Calabria, Direttore di ITACA-Associazione Nazionale delle Regioni italiane per la Trasparenza degli Appalti e la Compatibilità Ambientale
Bologna 27 novembre 2009

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: