Montescudaio: meno di trecento cittadini alla consultazione popolare sulla scelta dei progetti

Fonte: Il Tirreno
Di: Alessandro De Gregorio

Montescudaio
Meno di trecento cittadini alla consultazione popolare sulla scelta dei progetti

Eolico, vota soltanto il 18%
Il sindaco: «Ma l’indicazione c’è stata e la seguiremo»

Parco eolico: la gente non blinda il progetto
Bassa affluenza (18%), dalle urne solo un’indicazione non vincolante
285 votanti su 1.583, quasi la metà ha scelto la proposta di Green energy solution 

Sarà stata la tramontana. O l’appello di Italia nostra. O magari il presidio di quelli del Coordinamento eolico sostenibile, che dalle 8 alle 20 si sono piazzati davanti ai seggi invitando la gente a lasciar perdere. Fatto sta che la scheda nell’urna ce l’hanno infilata in pochi: 285 su 1.583 aventi diritto. Il 18%. E così niente scelta vincolante, nessun progetto blindato dalla volontà popolare.
La palla torna al Comune. Come previsto, aggiungono maliziosamente gli anti-parco.
«Come previsto lo dico io – ribadisce il sindaco Aurelio Pellegrini – visto che le regole erano chiare, scritte nero su bianco: la scelta dei cittadini sarebbe stata vincolante per l’amministrazione comunale se un progetto tra quelli in lizza avesse raggiunto il 25 per cento dei voti validi. Questo non è avvenuto, d’accordo. Ma le urne hanno detto qualcosa, un’indicazione c’è stata eccome e noi la prenderemo in seria considerazione».
L’indicazione è caduta sul progetto di un’azienda di Pordenone, Green energy solution: è stato quello più gettonato con 109 voti, il 40,67% dei voti validi e il 6,89% degli aventi diritto.
Il secondo progetto più votato (quello del professor Stefano Mannoni di Montescudaio) ha ottenuto 51 voti, poi si scende alla Solaris con 37 voti; una manciata di schede per gli altri cinque concorrenti.
«Un’indicazione chiarissima – ripete il sindaco – La gente ha votato, saranno stati anche pochi ma quei circa trecento sono andati alle urne e hanno espresso democraticamente la loro volontà. Contrariamente a quanto accusano i nostri detrattori, io e la giunta non decideremo un bel nulla nemmeno stavolta. Lo faranno la commissione edilizia allargata e la conferenza dei servizi che convocherò subito. Entro fine mese il verdetto, poi la ditta che si aggiudicherà il consenso generale dovrà sottoporre il progetto al controllo della Regione. Ci vorranno un paio di mesi per il parere della Regione. I lavori potranno cominciare a primavera».
Tra le accuse mosse al sindaco, quella di aver innalzato la soglia del venticinque per cento degli aventi diritto proprio per avocare a sé la decisione finale.
«Io non so più come definirla, questa balla colossale – replica Pellegrini – Eppure basterebbe fare una semplice considerazione: se fosse stato così, perché avrei insistito invitando la gente ad andare a votare? Italia nostra e il Coordinamento hanno cercato fino in fondo di convincere i cittadini a disertare le urne. Ma scusate, se la gente non vota non sceglie. E quindi, in teoria, rimette la decisione nelle mani del sottoscritto. Ci rendiamo conto che questa impostazione non torna, o no?».
«E poi – aggiunge Pellegrini – non potevo indicare una soglia più bassa. Un parere vincolante ha bisogno di un forte consenso, perché se fosse passato il progetto X, quel progetto avrebbe dovuto trovare attuazione per forza. In caso di omissioni dell’azienda, sarei dovuto intervenire io. Ad esempio in caso di mancato accordo con i proprietari dei terreni».
Fatto sta che la scarsa affluenza è un altro dato su cui riflettere. «Forse la gente era stanca di votare – dice il sindaco – magari non tutti se la sono sentita di prendere una decisione. Devo dire però che alle urne ho visto molti giovani, molti trentenni, e questo mi ha fatto piacere. Dopodiché, lo vedo anch’io che sono stati pochi. Mi consolo pensando che alle recenti primarie del Pd sono stati anche meno, addirittura un’ottantina…».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: