Raccolta firme: manifesto inter-regionale per la salvezza degli alberi nelle aree urbane

Cittadini per gli alberi
Manifesto inter-regionale per la salvezza degli alberi nelle aree urbane

Chiediamo a tutti gli amministratori, presenti o futuri, di ogni appartenenza politica:

  1. che i progetti urbanistici e/o architetture impattanti sul territorio urbano che verranno di volta in volta proposti vengano d’ora in poi decisi previo il consenso dei cittadini e non più sulla base di una delega elettorale.
  2. che la conservazione delle alberature pre-esistenti diventi un’assoluta priorità per i progettisti che dovranno sempre tenerne conto, trovando tutte le alternative possibili.
  3. che cessi immediatamente la nuova dilagante politica che considera le alberature come oggetti e numeri (se ne abbattono 100 tanto se ne rimpiantano 200 altrove, si taglia un albero per far posto ad una panchina),  e che non tiene assolutamente conto delle proteste dei cittadini.
  4. che si contrasti fermamente la “tendenza” delle amministrazioni di abbattere “vecchi” alberi con il pretesto che i giovani alberelli apporterebbero maggiori benefici alla salute. A parte la non veridicità scientifica (gli alberi giovani funzionano meglio contro la CO2 ma i “vecchi” contrastano meglio le polveri sottili), è nostro  preciso desiderio lasciare alle future generazioni sia gli alberi adulti, a volte addirittura storici e monumentali, sia  le giovani alberature in nuove aree verdi, a patto che queste ultime non siano una mera “sostituzione” delle vecchie.
  5. che gli eventuali interventi di abbattimento previsti per opere pubbliche siano notificate alla cittadinanza a mezzo stampa (obbligo presente in molti regolamenti comunali, compreso Firenze) come minimo un mese prima dell’intervento unitamente a precisi riferimenti per l’accesso diretto alle autorizzazioni rilasciate dalle autorità competenti
  6. che i legislatori prevedano forme di vigilanza /che saranno concordate in seguito) sull’attività di abbattimento e ripiantumazione da parte dei cittadini interessati facendo anche ricorso a pareri di esperti esterni e indipendenti
  7. che la legge 9 Gennaio 2006 N. 14 “Ratifica ed esecuzione della convenzione europea del paesaggio” fatta a Firenze il IL 20 Ottobre  2000 venga resa effettiva in ogni singolo paese europea che l’ha recepita, in questo caso, in Italia

I sottoscritti cittadini italiani. attraverso questa lettera aperta- manifesto, esprimono un deciso monito a tutti i politici italiani indipendentemente dalle aree politiche di appartenenza, che non tollereranno più politiche di non rispetto degli alberi che oltre ad essere  un patrimonio di salute pubblica rappresentano anche un’indispensabile fonte di felicità per gli occhi e per la mente, ricordi e testimonianze che  attraversano la vita di tante generazioni e dunque costituiscono un valore aggiunto di benessere psicologico oltre che fisico.
Infine, in concomitanza con le prossime elezioni, chiediamo a tutti i candidati di cotrofirmare la presente lettera in modo da prendere un impegno di fronte agli elettori per la salvezza degli alberi.
Di tale adesione verrà informata la popolazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: