Regole antisismiche dimenticate

Continuamente rinviata la disciplina di sicurezza varata
dopo il crollo della scuola in Molise

“Un terremoto così in California non avrebbe provocato nemmeno un morto”. Parole dure, pronunciate da Franco Barberi, presidente della Commissione grandi rischi che ha posto il problema del controllo della qualità degli edifici. Perché a L’Aquila e provincia sono crollate pure le costruzioni recenti, quelle che, in teoria, si sarebbero dovute edificare secondo criteri antisismici.
Ma sulla questione non c’è chiarezza. Di proroga in proroga le norme tecniche per le costruzioni non sono ancora entrate in vigore. La disciplina fu varata nel 2005, in seguito al sisma del 2002 in Molise. Eppure da allora nulla è cambiato. Quelle norme hanno già avuto tre proroghe, due del governo Prodi, uno del governo Berlusconi, con il risultato che oggi non sono ancora obbligatorie. Un grave ritardo, perché si tratta della prima normativa italiana che adotta principi rigorosi in tema di edificazione antisismica.
La storia è tipicamente italiana. Nel 2002, dopo il crollo della scuola di San Giuliano di Puglia, prese il via il lavoro di riscrittura delle regole, prima con un’ordinanza della Protezione civile, poi con il decreto Infrastrutture 14 settembre 2005. Un pacchetto di regole su come disegnare la sicurezza delle strutture. E ci sono le prescrizioni per mettere in sicurezza gli edifici esistenti.
Il decreto entra in vigore il 24 ottobre 2005, ma c’è la fase transitoria che, di fatto, significa la sostanziale disapplicazione. Inizialmente deve durare solo 18 mesi. Invece arrivano le proroghe, tre, fino all’ultima firmata dal governo Berlusconi con un decreto di fine 2008: tutto rinviato al 30 giugno 2010.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: