San Casciano-Laika: intervento di Luca Ragazzo

Testo dell’intervento di Luca Ragazzo durante l’assemblea a cui hanno partecipato da una parte Legambiente, Italia Nostra ed altri soggetti ambientalisti  e dall’altra partiti politici del centrosinistra e tutti i sindacati

San Casciano, 26 gennaio 2007
Leggo un testo sfruttando così al meglio il poco tempo a disposizione per poter illustrare la posizione dei Verdi sul nuovo stabilimento della Laika.
Questa posizione è condivisa da tutti i Verdi della Provincia di Firenze ed in particolare dei Verdi del Chianti Fiorentino e da tutti gli ambientalisti.
Innanzi tutto vogliamo ribadire la nostra correttezza nei confronti dell’Amministrazione locale, nei confronti dei politici che la governano e dei partiti che la rappresentano: abbiamo sempre cercato il dialogo su questo argomento e come metodo non rinunceremo mai al confronto.
Siamo una forza politica responsabile, che nell’esprimere la contrarietà alla scelta di costruire un nuovo stabilimento della Laika, ha sempre proposto soluzioni alternative.
Sin dal 2000 infatti i nostri rappresentanti sul territorio si sono fatti carico con grandi sforzi di arrivare ad una mediazione o anche soltanto per essere ascoltati sulle soluzioni alternative che avevamo elaborato.
A testimonianza della nostra correttezza e della nostra responsabilità per uno sviluppo sostenibile sociale, dell’ambiente e a salvaguardia dei posti di lavoro, siamo stati l’unica forza politica che nel ’97 a visitare gli stabilimenti, a constatare l’inadeguatezza strutturale della vecchia sede, non adeguata ad un ciclo produttivo moderno; abbiamo elaborato un documento che esprimeva la necessità di costruire un nuovo stabilimento capace di garantire l’occupazione nonché la salvaguardia della dignità e della salute dei lavoratori.
Noi non abbiamo mai detto NO a priori alla laika, ma bensì NO a questa scelta, a questa variante, proprio perché siamo responsabili nei confronti dei lavoratori, dei cittadini e del territorio.
Abbiamo proposto un referendum come ultima mediazione ma tutti i partiti del centrosinistra hanno rifiutato quella che per noi era l’ultima mediazione, poiché l’esito di una partecipazione popolare su un quesito del genere sarebbe stato accettato da tutti. Ma questo inspiegabilmente non è stato possibile.
Abbiamo chiesto ancora prima ulteriori garanzie per i lavoratori, sulla scorta di quanto fatto da altri comuni per vicende della stessa natura, ma anche questo ci è stato rifiutato. Non c’è proprio nulla da scandalizzarsi se alcuni cittadini alla fine stanno battendo la strada della giustizia con un esposto legale.
Ora quindi ci troviamo di fronte ad una multinazionale che riesce per la seconda volta a piegare l’Amministrazione locale ai suoi interessi, e quest’ultima fa leva sui diritti dei lavoratori per poter dare seguito agli interessi stessi dell’azienda.
Prendiamo atto quindi che questa maggioranza vuole andare avanti a tutti i costi facendo subire uno scempio irreversibile al territorio, all’economia locale, al turismo, all’ambiente.
Noi siamo convinti che questo nuovo stabilimento non salverà i posti di lavoro, cari compagni.Sicuramente nel lungo periodo.
Per noi lo sviluppo di un?impresa passa soprattutto dall’investimento sulla ricerca e sull?applicazione della stessa in nuovi e più moderni processi produttivi, non attraverso una speculazione a danno dell?ambiente, della collettività e degli stessi lavoratori.
Perciò ci rivolgiamo agli amici e compagni dei sindacati, chiedendo il loro appoggio per la richiesta a gran voce delle dimissioni del sindaco, nel caso che, una volta costruito il nuovo stabilimento, ci fosse anche un solo lavoratore licenziato.
Perché al di là di tutto non abbiamo fiducia in una multinazionale che ha già preso da questo territorio, né nell’attuale maggioranza che ha già fatto troppe promesse non mantenute senza creare un valore positivo per questo territorio e per i lavoratori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: