Chiedi ai nostri amministratori di fermare l’inceneritore in Valdisieve

Fonte: Associazione Valdisieve

Sosteniamo l’appello di Assovaldisieve per salvare la nostra terra dall’impianto di Selvapiana e spingere la realizzazione di un nuovo modo di raccogliere e smaltire i rifiuti.
Sosteniamo il progetto “Rifiuti Zero”: vi chiediamo quindi di cliccare qui per firmare la lettera che riportiamo di seguito.
Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti per far capire alle amministrazioni che il futuro non si può costruire sulla progettazione di nuovi inceneritori o discariche ma sulla scelta di vedere i rifiuti come risorse da sfruttare.

FIRMATE E FATE FIRMARE!!
Impiegherà un secondo della vostra vita ma può fare molto per il futuro e dei nostri figli!!

Il messaggio che ti chiederemo di confermare sarà il seguente:
All’attenzione delle Amministrazioni Comunali, della Provincia di Firenze e della Regione Toscana
Gentile Amministratore,
faccio seguito alle parole del Presidente Rossi dopo i tristi eventi accaduti in Lunigiana: non un mattone in zone a rischio. Eppure, il nuovo piano interprovinciale sui rifiuti recentemente approvato conferma la costruzione del megainceneritore progettato in prossimità dell’alveo del fiume Sieve.
Noi abitanti della Valdisieve vogliamo rilanciare il messaggio e dire al presidente Rossi: non un mattone nelle zone a rischio della Valdisieve, no all’impianto di Selvapiana.
In quanto cittadino della Valdisieve e della Toscana sono qui a chiederle di fermare l’ampliamento dell’inceneritore in Valdiseve e di intraprendere, insieme a me e a tutti gli altri cittadini, un percorso virtuoso verso la strategia dei Rifiuti Zero già attuata con orgoglio da molti comuni anche in Toscana.
Voglio poter pensare che io, insieme al mio Comune, alla mia Provincia e alla mia Regione, possa non diventare mai causa di qualcosa di cui saranno i miei figli a pagare gli errori.
Non vogliamo rinunciare a vivere qui per non ipotecare il futuro e la salute dei miei figli e nipoti; voglio essere orgoglioso delle scelte che saranno compiute dalle Amministrazioni che mi rappresentano.
La strategia del Rifiuto Zero è vincente non solo perché rispetta l’ambiente ma soprattutto perché si autofinanzia: solo la raccolta differenziata porta a porta e una strategia a lungo termine che non bruci ne’ nasconda potrà trasformare i rifiuti da problema in risorsa, così come anche Napoli sta iniziando a dimostrarci.
Voglio tornare ad essere orgoglioso del posto in cui vivo soprattutto per le scelte che in questo vengono compiute.
Con la più sentita speranza di un Vostro messaggio positivo Vi saluto cordialmente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: