Terre da scavo, via libera del CdS al decreto ministeriale

Aspettiamo il testo definitivo del decreto, ma temiamo siano pessime notizie.
In sostanza il grave rischio che temevamo di veder chiamare i “rifiuti” in altra maniera si avvera. Questo consentirebbe l’inizio dello scavo della TALPA…NO COMMENT!

Fonte: Edilportale
Di Paola Mammarella

Terre da scavo, via libera del CdS al decreto ministeriale
Min. Infrastrutture: considerare sottoprodotti i materiali estratti velocizza la realizzazione delle opere con scavi

24/04/2012 – Nuove azioni per velocizzare la realizzazione delle infrastrutture. Il Consiglio di Stato ha dato il via libera al decreto ministeriale che regolamenta l’utilizzo delle terre e rocce da scavo.
Secondo le dichiarazioni rilasciate nel comunicato del Ministero delle Infrastrutture, il testo sarà firmato nei prossimi giorni e consentirà un’accelerazione nella realizzazione delle opere implicanti scavi in galleria perché i materiali escavati, se conformi a determinati requisiti, non saranno più considerati rifiuti, ma potranno essere riutilizzati.
Se il materiale da scavo è considerato rifiuto, deve essere previsto il suo smaltimento in discarica, con notevoli difficoltà nel reperimento di siti idonei.
Al contrario, quando le terre e rocce escavate possono essere considerate come sottoprodotti, è consentito il loro trasporto all’interno del cantiere o verso i siti di stoccaggio con costi meno onerosi.
Clicca qui per continuare a leggere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: