La rete wifi ‘sale’ sulla tramvia

Fonte: La Nazione

28 hot spot, 14 fermate, oltre7 km di lunghezza,
2 ore di navigazione al giorno gratis

Inaugurata la rete Wi-Fi: il segnale è attivo sia alle fermate del tram sia all’interno dei vagoni dei treni.  In condizioni ottimali può arrivare ad avere un raggio di circa 100 metri
anche all’esterno dei tram

La tramvia diventa super tecnologica:  oggi infatti è  stata inaugurata  la rete Wi-Fi lungo la tramvia di Firenze. Cittadini e turisti potranno quindi dai prossimi giorni controllare la posta elettronica e i social network, leggere i giornali e navigare sui siti di loro interesse anche mentre sono in viaggio sul tram fiorentino.
La rete Wi-Fi va ad aggiungersi alle altre zone coperte da segnale libero già presente in tante piazze della città e dei comuni dell’area metropolitana e s’inserisce nel più ampio progetto “Wi Move” portato avanti dalla Provincia di Firenze in collaborazione con Palazzo Vecchio.
Per questo specifico progetto, legato alla connessione in mobilità lungo la tramvia, la Provincia ha gestito un appalto di 850mila euro. La rete è stata realizzata da Thales Italia utilizzando tecnologia Cisco.
“Il Wi-Fi da oggi segue anche la linea della tramvia – ha detto Renzo Crescioli, assessore provinciale alle Reti Informative – Il segnale è attivo sia alle fermate del tram sia all’interno dei vagoni dei treni. In condizioni ottimali possiamo arrivare ad avere un raggio di circa 100 metri anche all’esterno dei tram: cosa che darà vita a delle vere piazze digitali lungo il tracciato della tramvia. Penso per esempio alla zona della Leopolda e del nuovo Teatro del Maggio. Viaggiando con un mezzo comodo, veloce ed ecologico come la tramvia, si potrà anche viaggiare virtualmente. Nelle prossime settimane concluderemo anche l’allaccio con la rete locale del Comune di Scandicci e il collegamento con le informazioni sulla mobilità che arrivano dal Supervisore del Traffico . Si tratta di un passo importante nell’ambito dell’impegno della Provincia per la realizzazione di numerosi hot spot nel nostro territorio che andranno a fare parte della rete federata FreeItalia WiFi”.
“L’investimento sul Wi-Fi e sull’innovazione tecnologica è l’ennesima dimostrazione di una Firenze che guarda al futuro – ha detto Matteo Renzi, sindaco di Firenze -. Oggi inauguriamo un’area Wi-Fi che, con i suoi quasi 8 chilometri  di lunghezza e 100 metri di larghezza, è tra le più grandi d’Europa. Viaggiando sulla tramvia – ha proseguito – si potrà così navigare liberamente via internet e mantenersi connessi: un segnale che vogliamo dare ai cittadini e ai tanti turisti di Firenze, per dire che la città del futuro è una città connessa, innovativa e diversa da quella che abbiamo conosciuto”.
Presenti all’inaugurazione della rete anche i responsabili di Thales Italia, Alessio Bencivenni (Direttore generale) e di Cisco, Nicola Villa (Global Urban leader), che hanno sottolineato che la connessione in mobilità sul tracciato della tramvia fiorentina è tra le più avanzate in Europa. Altre reti già realizzate proprio da Thales, in Europa e nel resto del mondo, sfruttano per esempio tecnologie differenti rispetto a quella wifi oppure su diverse tipologie di trasporti. “Questa rete lungo la tramvia – hanno detto i responsabili di Thales Italia e di Cisco – è uno degli esempi più brillanti di connessione in mobilità”.
SCHEDA TECNICA
Da un punto di vista tecnico, l’intervento consiste nella realizzazione di una infrastruttura di comunicazione in tecnologia mista (wired/wireless) lungo la linea 1 della tramvia di Firenze. La rete offrirà la copertura delle 14 fermate, comprensive dei capolinea, oltre alla copertura interna dei 15 tram che costituiscono la massima uscita della linea 1, al fine di creare un grande hot-spot Wi-Fi (o rete Wi-Fi di tipo mesh), che consenta un’esperienza di navigazione continua, dalla fermata di salita sul tram alla fermata di discesa sugli oltre 7 km della linea.
La rete di accesso è realizzata con la recente tecnologia IEEE 802.11n, che rappresenta lo stato dell’arte in termini di banda massima per dispositivi consumer con connettività Wi-Fi (quindi ben oltre i 54 Mbit/s dei precedenti standard). I flussi di dati da e verso i singoli hot-spot che compongono la rete mesh sono raccolti attraverso una rete in fibra ottica pre-esistente (prevalentemente posata nell’ambito del progetto Fi.Net del Comune ed in parte in occasione della realizzazione della tramvia) con capacità di 1 Gbit/s, che in questo modo viene ulteriormente valorizzata. Inoltre, l’area di copertura può essere agevolmente estesa alle future linee del sistema tramviario così come alle altre aree del territorio con la sola installazione di nuovi hot-spot e l’allaccio alla rete inaugurata oggi.
I dispositivi utilizzati (tecnologia CISCO) sono concepiti appositamente per la realizzazione di soluzioni di Wi-Fi metropolitano, e quindi in aree aperte ed in condizioni non controllate (condizioni atmosferiche, interferenze, ecc.). Il Wi-Fi fiorentino aderisce al più ampio “FreeItaliaWifi”, dunque chi è già registrato alla federazione nazionale delle reti libere locali può già navigare lungo a tramvia di Firenze.
Cliccate qui per la mappa dei luoghi già coperti dalla rete Wi-Fi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: