Si intorbidisce la vicenda dell’eolico toscano che vede coinvolta anche l’Assessore Bramerini

Fonte: Rete della Resistenza sui Crinali

Il titolare della azienda eolica inquisita accusato di violenza a Pubblico Ufficiale mentre compie un atto d’ufficio

C’è del marcio in Danimarca (European Wind Farms è danese), ma anche in Toscana ce n’è una dose superiore alla modica quantità ammissibile per usi individuali.
Chiediamo requie.
Ogni giorno, e solo sulle nostre montagne, c’è un’immancabile notizia di un nuovo scandalo eolico; ormai ben difficilmente può trattarsi di mere coincidenze.
Questa volta, come risulta da un lancio dell’agenzia ANSA del 23 aprile qui riportato, si tratta di accuse particolarmente pesanti, a seguito di “forti pressioni e intimidazioni subite alcuni anni fa da un alto dirigente della Regione Toscana alla base dell’inchiesta su un parco eolico tra Firenze e Pisa”. Firenze? Oggi si parla anche di Firenze? Noi eravamo rimasti alla sola Pisa.
Che cosa c’entra adesso Firenze?
Ci stiamo dunque avvicinando alla zona dove operano i comitati della Rete della Resistenza sui Crinali.
Ed in particolare, sul web si comincia a fare anche il nome su questo “alto dirigente” e si scopre che si tratterebbe di quello stesso Architetto Zita (l’antemurale amministrativo che garantiva la protezione, applicando con scrupolo le leggi ed i regolamenti, della montagna toscana dall’improvvisa valanga di progetti eolici raffazzonati, e spesso illegali, volti solo ad ottenere, a tutti i costi, i certificati verdi ma tuttavia sponsorizzati da troppi politici locali). A favore di Zita la Rete della Resistenza sui Crinali aveva espresso la propria solidarietà in occasione della rimozione dal suo incarico  ed aveva sottoscritto, assieme ad altre associazioni, un documento con dieci domande rivolte al Governatore toscano Rossi, che non si è mai dato pena di risponderci, tra cui la numero 6 riguardava proprio l’impianto eolico, oggi indagato, di Riparbella.
Ma la novità che più interessa la RRC è la notizia che riferisce la Repubblica del 23 aprile, in prima pagina della cronaca di Firenze dove si riporta che “il provvedimento si riferisce alle procedure per la realizzazione di varie pale eoliche da parte della European Wind Farms nelle province di Pisa e Firenze” e, più avanti, che “la documentazione acquisita dalla Forestale negli uffici della regione e della Provincia di Pisa riguarderebbe vari impianti gestiti da European Wind Farms, tra cui quello di Carpinaccio vicino a Firenzuola“.
Cliccate qui per continuare a leggere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: