Aerogeneratori senza pale in provincia di Parma!

Rete della Resistenza sui Crinali

Non è una nuova conquista della tecnica, ma solo un ennesimo grottesco risultato di una legislazione sbagliata

2013-09-23 Passo Cento Croci3

Felici i tempi in cui i parmensi tornavano dai loro viaggi nel Meridione e riferivano a familiari ed amici, tra il divertito e lo scandalizzato, di strade che iniziavano e finivano nel niente, di pali della luce o tralicci conficcati nel bel mezzo delle strade oppure di grandi viadotti che non superavano nessun ostacolo.

Adesso, nel parmense, non possono più permettersi di ergersi a censori della noncuranza amministrativa ai danni della collettività propria delle più desolate plaghe del Sud: un bell’esempio di malgoverno borbonico se lo ritrovano in casa. E che esempio! La storia delle pale eoliche senza pale non l’avevamo proprio mai sentita.

Stiamo trattando di due impianti della ditta Oppimitti che si vedono, sia pure parzialmente, nella prima foto: in primo piano quello in località Bora della Fantina, sul monte Zuccone…

View original post 610 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: