Il tram sotto il centro storico

Fonte: La Repubblica Firenze
Di: Massimo Vanni

Cento milioni di euro il finanziamento del governo che Firenze non può perdere.
Ma non esiste ancora un progetto esecutivo

Tramvia sotto il centro, si apre la scommessa. Il decreto “SbloccaItalia” affida 100 milioni di euro a Palazzo Vecchio e quello che nei piani del governo comunale è stato finora solo un’idea si trasforma di botto in progetto strategico. Oltrettutto con il bollino rosso e la scritta ‘urgente’. Entro il 2015 si devono aprire i primi cantieri, impone il decreto. E per Dario Nardella e la sua squadra comincia una folle corsa contro il tempo. Come cantierare un’opera di cui non esiste ancora non solo il progetto esecutivo ma neppure quello definitivo?
L’unica cosa certa al momento è che Palazzo Vecchio non può permettersi di perdere 100 milioni di euro. Pensando così di completare il progetto di pedonalizzazione del Duomo avviato nei suoi primi mesi da sindaco, con le mille polemiche seguite alla cancellazione del passaggio della tramvia da piazza Duomo, il premier Matteo Renzi ha quasi messo nei guai il suo successore. Perché il ‘come’ non perdere i 100 milioni è ancora tutto da inventare. Ma forse una via per fare presto c’è: prolungare il contratto di ‘projectfinancing’ con la Tram Spa, la società delle imprese già incaricate di realizzare le linee 2 e 3. Così si eviterebbe lo scoglio di lanciare un’altra gara. Ma si tratta di una possibilità ancora da esplorare.
«Una possibilità già prevista dai contratti, ma per prima cosa dobbiamo leggere il testo del decreto e capire se davvero si può seguire questa strada», si fa sapere dallo staff di Nardella. Nel giro di 24 ore però lo SbloccaItalia sblocca pure gli indugi di Palazzo Vecchio: a questo punto la tramvia dovrà per forza passare sotto il centro storico e monumentale. E il prossimo ‘step’ non potrà che essere che il progetto definitivo. In modo da arrivare a fine 2015 con almeno qualche stralcio di progetto caniterato: magari solo per uno scavo preliminare, quanto basta per evitare la ‘deadline’ di fine 2015 imposta dal decreto. Per evitare i perdere i 100 milioni.
Il piano presentato dal Comune al ministero si chiama ‘Sistema tramviario dell’area fiorentina’ e comprende il passaggio sotto al centro con il prolungamento per Bagno a Ripoli (il capolinea sarà appena prima, alla scuola VoltaGobetti) e anche la linea 4 che, dalla Leopolda, arriverà fino a Campi. I 100 milioni sono anche per questa? «Non lo sappiamo, dobbiamo ancora leggere il decreto», dice il direttore generale di Palazzo Vecchio Giacomo Parenti. Di sicuro però è finanziato il sottoattraversamento. Che manderà in pensione una volta per tutte l’idea di raggiungere Bagno dai viali (nel Piano Strutturale ci sono entrambe le ipotesi).
Per 3,74 chilometri in sotterranea però servono 200220 milioni. E si arriva a 350370, se si considera tutto il tratto per Bagno. Secondo lo studio di fattibilità fatto da Palazzo Vecchio la tramvia dovrà cominciare a scendere sottoterra già prima della stazione Foster. E mentre la linea 2 prosegue attraversando viale Belfiore e via Guido Monaco, in sotterranea correrà la linea diretta a Bagno: prima fermata Santa Maria Novella, quindi piazza della Repubblica e la zona di Santa Croce per poi riemergere sul lungarno della Zecca e proseguire in direzione di Bagno a Ripoli. Ma attraversare il centro monumentale a che profondità?
«Sotto la falda e sotto lo strato archeologico. Cioè ad una profondità superiore ai 20 metri, secondo lo studio di fattibilità», aggiunge Parenti. Sottoterra però ci sarà un’unica galleria, modello metropolitana, non come per l’Alta velocità. Con un effetto risparmio sui costi: «I 200220 milioni per il tratto in sotterranea sono stime credibili, si tratta di 4050 milioni a chilometri», dice Parenti. Ma se Renzi ne sgancia 100, dove si trovano gli altri? Se verrà scelta la via del ‘project’ ai privati spetterà di aggiungere ai 100 un altro 35%. E per il resto si guarda a Bruxelles: «I fondi europei 20142019 non sono stati ancora assegnati», si osserva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: