Per le direzioni nazionali di Legambiente e WWF i danni dell’eolico industriale sono figli di un Dio minore?

Rete della Resistenza sui Crinali

Puglia, Capitanata: paesaggio eolico.Il dubbio sorge dopo un appello di tutte le associazioni ambientaliste contro l’eccesso di sfruttamento idroelettrico dei corsi d’acqua italiani

Abbiamo appreso dall’amareggiato post del comitato Cisatel quello che è successo – e sta succedendo – sui crinali tra Pontremoli e Borgotaro.
Un panorama sconfortante, ma il loro non è certo un caso isolato. Spesso ci si accanisce su comuni i cui sindaci sono degli “ignavi”, per dirla con l’aggettivo usato da Antonello Caporale nel suo libro Controvento, e che cedono per pochi denari le proprie terre.

Grazie ad Italia Nostra, Amici della Terra e altre associazioni, si è potuto fare qualche incontro per illustrare alle commissioni parlamentari le negatività delle centrali industriali FER elettriche, ma sostanzialmente i problemi, ora e sempre, derivano dagli enormi incentivi erogati. Le cose sono poi peggiorate dalla frammentazione e divisione dei vari comitati e delle associazioni ambientaliste a livello di direzioni nazionali…

View original post 528 altre parole

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: