Venduto Palazzo Vivarelli Colonna: Firenze ha un prezzo

Fonte: Nove da Firenze, 31/12/2014

​Il sindaco Nardella: “Operazione importante perché ci ha consentito di investire su scuole, verde, impianti sportivi e cultura”

Già spesi. La Giunta di fine anno ha infatti approvato 79 delibere che prevedono interventi di vario tipo in città.
“I soldi ottenuti alla vendita dell’immobile di via Ghibellina li abbiamo subito reinvestiti sulla città – ha detto il sindaco Dario Nardella -. Non abbiamo perso tempo: ieri li abbiamo incassati e oggi li abbiamo spesi approvando in giunta delibere che prevedono interventi di vario tipo per Firenze”.
Ma di cosa parliamo? Questo è il bene venduto.
“La vendita di Palazzo Vivarelli Colonna per noi è stata un’operazione importante – ha aggiunto il sindaco – perché ci ha consentito di investire sulle scuole, sul verde, sugli impianti sportivi, sulla cultura”.
La cifra complessiva prevista per gli interventi da effettuare supera i 13 milioni di euro (che comprendono quindi anche altre risorse del bilancio comunale), che nel dettaglio sono stati reinvestiti così: 5 milioni e mezzo per interventi per le strade e la manutenzione degli edifici; circa 4 milioni di euro per interventi nelle scuole; 1 milione e 100 mila euro per il verde; circa 1 milione di euro per interventi negli impianti sportivi; 870 mila euro per interventi su immobili vincolati e per interventi di altro genere; 730 mila euro per interventi nei cimiteri; 150 mila euro per erogare l’ultimo stralcio dei contributi culturali.
Ma per la manutenzione stradale non ci sono già i fondi provenienti dalle multe e dalle tasse sui beni immobili, ad esempio la Tasi?
Nei 5 milioni e mezzo di interventi per le strade e la manutenzione degli edifici rientrano anche interventi su muri a retta di strade comunali. In questo pacchetto dei progetti approvati c’è anche l’esecutivo della riqualificazione della direttrice di via della Colonna-via Niccolini: si tratta di un intervento atteso visto lo stato di usura e il logorio della pavimentazione delle carreggiate stradali.
Con un investimento di un milione e 400 mila euro saranno asfaltati ex novo via della Colonna nel tratto Borgo Pinti-via Farini, via Niccolini nel tratto via Carducci-via della Mattonaia e l’area dell’incrocio via della Mattonaia-via Niccolini mentre nel tratto prospiciente a piazza D’Azeglio si procederà alla sostituzione del lastrico. Previsto inoltre il rifacimento del marciapiede in lastrico della piazza (lato giardino).
Completano l’intervento alcune opere edili minori, quali la rimuratura localizzata di liste dei marciapiedi di via della Colonna e via Niccolini (non interessato dall’intervento), lo smontaggio e rimontaggio del cordonato centrale della carreggiata di via Niccolini (dove è collocata la porta telematica). Per quanto riguarda i tempi, a breve sarà bandita la gara di appalto per l’individuazione della impresa che effettuerà i lavori che, calendario alla mano, dovrebbero iniziare a marzo e terminare nel giro di 8-9 mesi.
Rimanendo in piazza D’Azeglio, la giunta ha dato il via libera anche a due progetti riguardanti il giardino: il primo consiste nella manutenzione straordinaria con riqualificazione del campo di calcetto e la realizzazione di un campo di calcio a due. Per questo progetto definitivo sono stati stanziati 50.000 euro. Il secondo intervento prevede lamanutenzione delle alberature dell’area verde per un investimento di poco più di 25.380 euro: in concreto saranno piantati 29 nuovi alberi a fronte di 13 abbattuti.
Approvato anche il progetto definitivo della messa in sicurezza degli impianti di illuminazione pubblica in quattro strade delle Cure, ovvero via Boccaccio, via Cino da Pistoia, via Francesco da Barberino e via Guido Guinizzelli per un investimento di 300.000 euro.
L’intervento consiste nella riqualificazione e nel potenziamento degli impianti soprattutto per quanto riguarda il comfort visivo legato alla sicurezza veicolare e pedonale con un duplice l’obiettivo: da un lato rispondere alle segnalazioni dei cittadini, dall’altro sostituire le vecchie lampade con impianti più moderni e in linea con le normative in materia di risparmio energetico e inquinamento luminoso.
Complessivamente saranno messi in opera 44 nuovi punti luce: 22 in via Boccaccio, 8 in via Cino da Pistoia e altrettanti in via Francesco da Barberino, 6 in via Guido Guinzelli. I punti luci utilizzeranno il sistema della “Mezzanotte virtuale” che consiste in una autoregolamentazione a bordo del corpo illuminante per mantenere l’uniformità e l’intensità luminosa anche nelle ore in cui l’impianto è in attenuazione: anche nelle ore di riduzione previste, infatti, verrà mantenuta l’uniformità luminosa su tutta la strada.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: