Lettera aperta del sindaco al Presidente della Regione Enrico Rossi: “Si utilizzi cosapervolmente il territorio”

Fonte: Gonews, 22/02/2015

Di seguito una lettera aperta al Presidente della Regione Enrico Rossi di Camilla Bianchi, sindaco di Fosdinovo.
“Caro Presidente Ti scrivo da Fosdinovo, il mio Comune, dove sono Sindaca. Fosdinovo, Bandiera Arancione del Touring, è uno dei 10 “Borghi del buon vivere” individuato dalla Regione Toscana per Expo, il borgo più visitato in Lunigiana, e sta cercando faticosamente di creare una realtà economica basata sul turismo, l’ambiente, l’agricoltura. Il nostro lavoro è caparbio, tenace e minuzioso, tenta di combattere la crisi e la fragilità del territorio, vuole valorizzare le risorse paesaggistiche che la natura ci ha donato e quelle architettoniche frutto di una storia secolare.
Abbiamo paesaggi che scorrono visivamente dalle vette innevate delle Apuane fino allo scorgere isole lontane, Capraia, Gorgona e Corsica. Fosdinovo è, da alcuni anni, in pericolo.
Fosdinovo si trova, ahimè, tra il bacino marmifero del monte Sagro, nel Parco delle Apuane e il porto della Spezia (…Liguria!) da dove si intendono far partire le polveri delle vette sbriciolate delle Apuane. Questo, senza nessuna ricaduta economica rilevante in Regione Toscana, e nessuna nel mio Comune, che, al contrario, ne avrebbe solo danni enormi. Il passaggio di mezzi pesanti può solo danneggiare ulteriormente una rete stradale fragile e in parte già provata da eventi naturali. Metterebbe a rischio la sicurezza dei cittadini residenti nei borghi storici che tali mezzi dovranno attraversare. A tutto ciò si aggiungerebbe l’inquinamento causato dalla dispersione nell’ambiente delle polveri sottili che i detti mezzi trasportano.
La Regione Toscana ha investito e investe in Lunigiana: la via Francigena a piedi, in bicicletta o a cavallo, il progetto “terre incolte” per restituire all’agricoltura terreni, combattendo il dissesto idrogeologico, ad esempio.
Il Piano Paesaggistico della Toscana era l’illuminato tentativo di dare ordine a politiche schizofreniche del passato, per dare riconoscimento alle differenza delle vocazioni territoriali senza violentarle, definendo finalmente i confini di realtà industriali e di altre e diverse, in cui economie altrimenti destinate alla povertà possano trovare opportuno rilancio.
Per questo mi unisco, assieme ai cittadini, al PD Fosdinovo, alle Associazioni ambientaliste locali, al FAI – Fondo Ambiente Italiano, Legambiente, WWF Italia e Italia Nostra, all’appello lanciato contro gli ultimi avvenimenti accaduti nel percorso di approvazione del Piano Paesaggistico Regionale.
Mi auguro che si possa finalmente avviare l’uso consapevole e sostenibile di un territorio di alto valore come quello delle Apuane restituendo alle comunità ciò che Natura ci ha dato”.
La Sindaca di Fosdinovo – Camilla Bianchi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: