Guardare al paesaggio. Incontri tra visionari 2016

 

1a edizione – Nei dintorni di Siena, Firenze, Prato, Arezzo
Progetto di Andrea Abati
Organizzazione: Dryphoto arte contemporanea
Con la collaborazione di Gisella Curti e Mariarita Signorini
Con il sostegno di Italia Nostra, sezione Toscana e Vision Training Center, Arezzo

Il paesaggio toscano è un patrimonio straordinario, stratificato nei secoli, un bene comune che va tutelato e salvaguardato, ma anche vissuto con intelligenza. Vogliamo approfondire e discutere i diversi aspetti del paesaggio e le problematiche ad esso legate, in una visione che sia aperta, interdisciplinare e propositiva. Pensiamo che l’arte possa essere il mezzo più efficace per richiamare l’attenzione e permetta di indagare un tema senza necessariamente cercare delle risposte definitive ma piuttosto svelando nuovi punti di vista e innescando prospettive di progettualità che riportino il paesaggio al centro della nostra attenzione.
La prima edizione del progetto prevede una serie di cinque giornate in cinque diverse strutture della Toscana. Agriturismi, fattorie, bed & breakfast che, sul territorio, con modalità diverse, lavorano con e sul paesaggio, incoraggiandone la conservazione attraverso l’uso sostenibile e favorendo lo sviluppo di un turismo consapevole e attento. A partire dallo specifico della fotografia e attraverso il contributo di professionisti di diverse discipline, l’intento del progetto è quello di riportare l’attenzione sui valori connessi con il paesaggio e sulla sua tutela e pianificazione.
Un percorso esperienziale e conoscitivo, che, di volta in volta, analizza diverse tematiche coinvolgendosi nelle peculiarità del posto. Un optometrista ci introdurrà a scoprire e sperimentare alcuni dei meccanismi fisici, ma anche psicologici della visione, per una sempre necessaria riflessione sulla percezione. Seguiranno poi gli interventi di chi progetta il paesaggio, chi lo difende con amore e talvolta con rabbia, ma anche chi semplicemente lo vive come ispirazione o fonte di rigenerazione, talvolta interagendo talvolta traducendolo con suoni o parole, come il poeta, il musicista, lo scrittore. Centrali, perché punto di partenza del nostro progetto, saranno gli incontri con alcuni dei fotografi della storica scuola italiana di fotografia e della più giovane tendenza definita del nuovo paesaggio.
Mettere insieme i diversi mondi che si occupano di paesaggio in modo che da poter tenere di conto di molteplici punti di vista.
Tutti gli incontri saranno condotti e coordinati da Andrea Abati.

6 marzo 2016, domenica, ore 10:30-19
Villa Ferraia, Country resort con osservatorio astronomico – Monticiano (SI)
MONTAGNA FREDDA
Al Zyod Nedal, neuropsicologo e optometrista
Goffredo Serrini, architetto e urbanista
Giordano Brandini, musicista e docente
Fulvio Ventura, fotografo
Luca Carradori, fotografo
Marco Donati, fotografo astronomico

10 aprile, domenica, ore 10:30-18
Podere Castellare, Eco resort – Pelago (FI)
L’ESPLOSIONE DEL PAESAGGIO
Al Zyod Nedal, neuropsicologo e optometrista
Richard Inghersol, architetto e urbanista
AAM Terra Nuova: presentazione della rivista
Massimo Bragagni, poeta
Andrea Botto, fotografo
Alessio Valenti, fotografo

15 maggio, domenica, ore 10:30-18
Residenza di Charme – Poggio alla Scaglia (FI)
IL PAESAGGIO E LA SUA RAPPRESENTAZIONE
Al Zyod Nedal, neuropsicologo e optometrista
Anna Marson, urbanista
Rivista Italia Nostra: presentazione della rivista
Filippo Burchietti, musicista
Vittore Fossati, fotografo
Marco Mancini, fotografo

23 ottobre, domenica, ore 10:30-18
Le Furre, Azienda oleovinicola con annessa abitazione privata – Carmignano (PO)
IDENTITÀ ICONOGRAFICA DEL PAESAGGIO TRA CONTEMPORANEITÀ E PASSATO
Al Zyod Nedal, neuropsicologo e optometrista
Tomei Alberto, geologo
Marco Masseti, biologo
Simone Ducci, documentarista
Massimo Bragagni, poeta
Marco Zanta, fotografo
Francesca Catastini, fotografa

20 novembre, domenica, ore 10,30-18
agriturismo La Selva, Giardino del Belvedere – Cavriglia (AR)
TRASFORMAZIONI DELLA CITTÀ / I NUOVI ABITANTI
Al Zyod Nedal, neuropsicologo e optometrista
Fabiola Gorgeri, architetto
Piazza dell’Immaginario: presentazione del progetto a cura di Alba Braza
Roberto Nannetti, musicista
Paola De Pietri, fotografa
Valentina Lapolla, fotografa

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: