Continuano gli appelli contro il “salva stadi”, per la difesa dello Stadio Franchi, dell’articolo 9 della Costituzione e il rispetto delle norme per l’affidamento della progettazione. Un’ antologia del dissenso in aggiornamento (21 dic. 2020)

Nel presentare questo nuovo aggiornamento sulle prese di posizione per la salvaguardia del Franchi, sembra di poter rilevare qualche perplessità sulla sintesi offerta dal Comune (e da qui sui media) della relazione dell’Università degli Studi di Firenze e in particolare sullo stato di conservazione dello stadio e la sua resistenza ad eventuali fenomeni sismici. Lo si legge sia nelle dichiarazioni di  Elisabetta Margiotta Nervi: Consolidare e restaurare sono prassi correnti e necessarie per qualsiasi edificio, in cemento o muratura, che abbia raggiunto l’età del Franchi. Ma che l’impianto sia fatiscente e che a medio termine non potrà ospitare più manifestazioni né partite è tutto da dimostrare“. In sostanza bisognerà che Fiorentina e Comune rendano pubblica la relazione del Dipartimento di Ingegneria Strutturale dell’Università di Firenze riguardo all’inagibilità della struttura. “Ma se fosse stato inagibile, lo stadio non si sarebbe potuto utilizzare”, sia in quelle del Soprintendente Pessina così come riprese da La Repubblica del 19 dicembre: Il dossier di Pessina è firmato da almeno un docente universitario romano e pare certifichi che i problemi di manutenzione esistano ma siano superabili. Niente di trascendentale per una struttura di 90 anni. Niente da giustificare il messaggio che o si butta giù tutto oppure il Franchi cade a pezzi, è la tesi che il soprintendente ha mandato ai tecnici del Mibact. Italia Nostra ha da tempo fatto richiesta di accesso agli atti ed è in attesa di risposta (in bordeaux gli aggiornamenti)

Notizie

Controradio, 11 dicembre. EFFE to EFFE: Dal Franchi al Futuro (uno speciale sul Franchi) Il dibattito che ha coinvolto docenti, architetti, esperti del restauro, politici, giornalisti ed esponenti del  mondo culturale fiorentino, parte dalla proposta di un restauro del Franchi accompagnata dalla costruzione di un nuovo Stadio al Campo di Marte. Singolare l’intervento (al minuto 28,54 circa) della Senatrice Biti (cofirmataria assieme a Matteo Renzi del decreto “salva stadi”) la cui presenza era dettata dall’esigenza di chiarire i passaggi in atto e quelli futuri previsti dal suo emendamento. La medesima a domanda candidamente risponde di non aver letto rigo per rigo l’emendamento. Dopodichè ripete che sarà il Ministero a decidere e ad esaminare i progetti che arrivano dalle proprietà o dai gestori…..dimenticando il fatto che Commisso, volutamente e dichiaratamente, al momento non ha presentato nessun progetto (come viene fatto osservare nel successivo intervento di Marco Nervi). La senatrice conclude il suo intervento dichiarandosi contraria alla costruzione di un altro stadio limitrofo perché antitetico allo spirito del suo emendamento inteso anche ad evitare consumo di suolo. Su questo e su altri argomenti si segnalano anche l’intervento di Roberto Masini (Presidente dell’Ordine degli Architetti di Firenze) a 1 ora e 03 minuti e quello di Maurizio de Vita (Prof. di Restauro all’Università degli Studi di Firenze) a 1 ora e 11 minuti fiorentina.it, 7 dicembre. Stadio Franchi, a inizio 2021 interventi di ripristino del calcestruzzo nelle curve TG3 regione toscana, 6 dicembre. Il degrado del Franchi, sotto la pioggia TG3 regione toscana, 4 dicembre. Barone: “Franchi nuovo, oppure lo faccia il Comune” Corriere fiorentino.it, 3 dicembre. Rocco, ultimo stadio: «Temo che resti soltanto un sogno» La Nazione.it, 17 ottobre. Commisso: “Il nuovo stadio? Qualcuno a Firenze vuole fare soldi con i soldi di Rocco

I politici (rimanendo in attesa di riscontri fattuali).

ilfattoquotidiano.it, 21 dicembre. Giani chiude le porte al nuovo stadio della Fiorentina: “A Campi solo se vuole Nardella. Ok a restyling Franchi, ma non si demolisce” il pentasport.it, 21 dicembre. Giani sullo stadio: “No alle ruspe, restyling del Franchi unica strada. ipotesi Ridolfi assurda, su Campi chi pagherebbe la viabilità” firenzepost.it, 21 dicembre. Stadio Firenze: Giani, restyling del Franchi soluzione più ragionevole fiorentinanews.com, 18 dicembre. Nardella: “Non permetterò che il Franchi venga abbandonato. Nuovo stadio al Ridolfi? Ecco come stanno le cose” violanews.com, 14 dicembre. “Movimenti come Italia Nostra hanno bloccato per tempo il piano urbanistico della nostra città, con una serie di interventi nel centro. Il nostro Paese ha una parte di opinione pubblica che pensa che le città debbano restare in naftalina, senza toccare nulla[…] La domanda che pongo è la seguente: vogliamo che il Franchi venga abbandonato, o che viva come stadio di calcio molto più moderno? Nardella: “Problema di agibilità al Franchi. Nervi? Gli fu chiesto uno stadio, non un museo” Fiorentina.it, 8 dicembre. Nardella: “Dov’erano gli archistar quando il Franchi fu trasformato per Italia ’90?” gazzettadifirenze.it, 9 dicembre. “Nardella replica alla lettera degli archi-star sul Franchi “ invitandoli  ad un confronto in videoconferenza fiorentina.it, 6 dicembre. La senatrice PD Biti: “Distruzione del Franchi no, ma restyling sostanziale sì. E’ una questione di volontà” Labaro viola 3 dicembre. Michele Uva: (consulente del sindaco Nardella sul nuovo stadio) “Franchi? va trasformato in uno stadio moderno all’altezza della città di Firenze” violanews.com, 26 novembre. Repubblica: “Ombre sul Franchi, restyling lunga corsa a ostacoli” violanews.com, 20 novembre. Commisso ha irritato il Ministro, e adesso? Ancora due settimane di attesa violanews.com, 19 novembre. La vicesindaca Giachi getta acqua sul fuoco: “Commisso? Altro che Attila, è come Giulio Cesare” http://www.fiorentina.it, 16 novembre. Progetto Franchi: oggi parte la lettera per il Ministero firmata Commisso-Nardella Fiorentina.it, 3 ottobre. Stadio Franchi, ultim’ora. Dalla direzione generale del Mibact (a firma Federica Galloniè partita la circolare che parla di “decreto di avocazione e prime indicazioni operative“ alla Soprintendenza. Gazzaviola.it, 26 settembre. La vicesindaco di Firenze Giachi (e il Fondo Ambiente Italiano) VS Commisso: “Fa caciara”, “È un po’ come Attila” 25 settembre. Alberto Abrami. Lo stadio Franchi, il presidente della Fiorentina Commisso ed il ruolo del Sindaco di Firenze firenzeviola.it/, 24 settembre, h. 10.28. La senatrice Di Giorgi riferendosi alle dichiarazioni di Commisso Penso che le sue siano state parole inappropriate […] Sono sempre più orientata al concorso di idee: in poche settimane si potrebbero avere le idee dei maggiori architetti del mondo” it.finance.yahoo.com, 10 settembre. Federazione dei Verdi Con l’approvazione del decreto semplificazioni di questa mattina, l’ultimo baluardo in difesa degli stadi italiani verrà rimosso. E la cosa più grave è che questo non è che l’inizio di un processo di attacco al nostro patrimonio architettonico, che vede anche altre iniziative parlamentari rivolte alla modifica del codice dell’attuale Codice dei Beni Culturali e del Paesaggi you tube, 4 settembre 2020. Le parlamentari 5 stelle L’emendamento Renzi: un grimaldello per scardinare il codice dei beni culturali  Corriere fiorentino, 19 agosto 2020. Luca Lotti (con un richiamo a Spadolini !) La Soprintendenza non viene scavalcata ma aiutata Fiorentina.it, 6 agosto 2020. La senatrice Di Giorgi : Emendamento PD equilibrato. Iter semplificato senza scavalcare Soprintendenze Firenzepost 24 maggio 2020. Il Ministro Franceschini: nessuna iniziativa Mibact su curve, stupiscono dichiarazioni on. di Giorgi

Gli altri

fiorentinanews.com, 18 dicembre Montanari ironico: “Dopo il Franchi Nardella potrebbe demolire anche Santa Croce, visto ci gioca il Calcio Storico” Manifattura Tabacchi, 17 dicembre. Cinema Nervi (video conferenza),  Il Soprintendente Pessina (tra gli altri)  ai minuti 6.21, 40,40  e 53,35. “In questi mesi la cosa che più di tutti mi ha ferito è stato sentire che volevamo, vogliamo congelare tutto mettendo [lo Stadio di Nervi] in naftalina” (minuto 42,25) Stamptoscana.it, 10 dicembre. Intervista a Mario Bencivenni: “Esiste un progetto serio e realistico o no?” fiorentinanews.com, 10 dicembre. Gli eredi di Nervi: “Non risponderemo a Nardella, abbiamo già detto tutto. Il Franchi è un monumento da conservare” Corriere fiorentino, 9 dicembre. Appello dei maestri dell’architettura contemporanea. Nardella risponde con una video conferenza ma sollecita Roma: «Aspettiamo le indicazioni del Ministero»   fiorentina.it, 9 dicembre. Stadio Franchi, altro appello per salvarlo da ingegneri e archistar più famosi al mondo Corriere Fiorentino, 8 dicembre. L’opinione di Gian Franco Cartei: un concorso di idee contro la paralisi dello Stadio Franchi (a pag 12) Corriere Fiorentino, 5 dicembre. Lettera di Mario Bencivenni (vice presidente di IN Firenze): botta e risposta:  Perché il Franchi continui ad essere la casa dei “viola” e un capolavoro di architettura dove tutela e innovazione riescono a coesistere e a dialogare (o qui a pag. 12: Intoccabile oppure no..) La risposta di Antonio Montanaro  (a pag 12) La controreplica di Mario Bencivenni Corriere Fiorentino, 5 dicembre. Paola Grifoni La legge salva-stadi? Si riferisce a quella vergogna allucinante di legge salva stadi di Renzi scritta da chi non sa cosa sia la cultura? Facevano più bella figura a prendere la scala elicoidale e metterla nella rotatoria in via Aretina”. TVR Telitalia, TG del 3 dicembre. ITALIA NOSTRA “Franchi” opera da salvare (al minuto 7.52 intervista a Mario Benicivenni, vice presidente di IN Firenze) Labaro viola, 3 dicembre. Corfio, oltre 3.000 le firme (tra le altre quelle di  Santiago Calatrava, Jean Nouvel e Norman Foster) unite per preservare lo Stadio Artemio Franchi NewYork Times.com, 2 dicembre. Elisabetta Povoledo, Threat to Landmark Italian Stadium Enrages Conservationists (La messa a rischio dello stadio Monumento Nazionale Italiano scatena la reazione degli ambientalisti) lindro.it, 1 dicembre. Marcello Lazzerini, Stadio Franchi, un capolavoro architettonico da salvare: il riassunto della vicenda  Viola news. com, 30 novembre. “Il Franchi non si tocca”: l’ente dell’Unesco scrive a Franceschini e Nardella Icomos, Novembre. L’allarme internazionale lanciato dall’Icomos uno dei tre organi consultivi della Convenzione del Patrimonio Mondiale e del Centro del Patrimonio Mondiale UNESCO Viola news. com, 27 novembre. Antonio Natali : “Franchi gioiello, non va distrutto. Politici arroganti, tifo e Commisso…” Viola news. com, 27 novembre. Ugo Carughi ed Elisabetta Margiotta Nervi “Franchi demolito? Svegliateci da questo incubo” casabellaweb.eu., novembre.  Casabella: Salviamo lo stadio di Nervi | Save Nervi Italia Nostra, 26 novembre. Comunicato stampa e lettera al Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, Dario Franceschini, e alla Direzione generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del MiBACT L’Associazione Pier Luigi Nervi Project lancia un appello contro la possibile distruzione e crea un sito per promuoverne la conoscenza Thomas Leslie, 9 novembre. Petizione: Salviamo lo Stadio Artemio Franchi di Firenze (ad oggi oltre 3000 firme) FAI Stadio Franchi: Non si rade al suolo un capolavoro!  Firma la petizione on line fiorentinanews.com, 24 novembre 2020. Stadio Franchi, gli eredi di Nervi scrivono alla Fiorentina e a Nardella: “E’ un monumento, ci opporremo alla sua distruzione”. E Pessina prepara la relazione violanews.com, 16 novembre 2020. “Franchi da demolire”, ma è incostituzionale: la battaglia culturale (e legale) non finisce domusweb.it, 13 novembre 2020. Firenze, a rischio demolizione il Franchi, che fu progettato da Pier Luigi Nervi TVR-Teleitalia,  17 ottobre. Nuovo Stadio la voce di Italia Nostra: l’intervista di Luca Lazzerini a  Mario Bencivenni (vicepresidente della Sezione di Firenze di Italia Nostra, al minuto 10.05) Toscana oggi, 12 ottobre. Padre Bernardo (abate di San Miniato al Monte), Urbanistica, i soldi non possono mettere in ostaggio la nostra memoria e bellezza Fabio Zita (Premio Zanotti Bianco), 1 ottobre. Il sasso nello stagno: La replica di Nardella però mi preoccupa ancor più delle dichiarazioni di Commisso, perché in molti (se non tutti) da mesi si chiedono come fosse egli arrivato ad affidare all’architetto Casamonti l’intera progettazione di un investimento da oltre 300 milioni di euro […] Paolo Celebre, 30 settembre. VAE VICTIS ! Un contributo al dibattito sullo Stadio Franchi offerto da Paolo Celebre. eddyburg.it, 28 settembre. Per trasformare lo stadio di Firenze, un emendamento illogico ed eversivo (di Paolo Baldeschi) Maurizio De Vita (professore ordinario di Restauro, Università di Firenze), 28 settembre. Appello al Presidente del Parlamento europeo per la salvaguardia degli stadi e dei monumenti moderni contro l’emendamento stadi Corriere.it, 26 settembre. Stadio Franchi, il Fai contro Commisso: «Non va abbattuto, è come il Ponte Vecchio» Novaradio, 25 settembre. Pier Matteo Fagnoni, presidente dell’Ordine degli architetti di Firenze: “Il Comune di Firenze poteva e aveva gli strumenti per bandire un concorso di progettazione internazionale […] In Italia sino a che un bene è pubblico esistono le norme del Codice dei Contratti. Nel Codice dei Contratti è impossibile stabilire che un progetto sarà fatto da qualcuno senza passare da una procedura di evidenza pubblica” Renzo Manetti. 23 settembre 2020, La questione dello stadio di Firenze fiorentina.it, 23 settembre. L’Ordine degli Ingegneri: “Demolizioni del Franchi? Non scherziamo, non starei nemmeno a parlarne. La messa in sicurezza e l’adeguamento sismico sono assolutamente possibili” met.provincia.fi.it, 23 settembre. L’Ordine degli Architetti: “Il sindaco riporti ordine e ribadisca l’impegno perché il Franchi non venga distrutto” 21 settembre 2020. Lettera aperta al Ministro Dario Franceschini dei Presidenti di tre Comitati tecnico scientifici per il Paesaggio, per le Belle Arti e per l’Arte e l’Architettura contemporanee e membri del Consiglio Superiore per i beni Culturali e il Paesaggio Novefirenze.it, 17 settembre. Accademia delle Arti del Disegno lettera al sindaco Dario Nardella, al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al premier Giuseppe Conte e al ministro Dario Franceschini. Cristina Acidini, Giorgio Bonsanti, Renzo Manetti, il consiglio accademico condivide ed esprime viva preoccupazione per le sorti dello stadio fiorentino, sottratto – a norma di legge – a quella tutela, che il provvedimento di vincolo degli anni ’80 aveva assicurato alla struttura progettata nel 1931 da Pier Luigi Nervi Corrierefiorentino (pressreader), 15 settembre. Francesco Gurrieri, Il Franchi? Portiamolo all’Italia in miniatura. Contro ogni scempio Stamptoscana, 12 settembre. Italia Nostra: Due vincoli di cui il Sindaco si scorda Fabio Zita (Premio Zanotti Bianco), 10 settembre. I nuovi Barbari. Con il loro “capobastone” (perché a leggere il tenore delle interviste, tale sembrerebbe il ruolo che il più noto del gruppo ha inteso assumere) discorrono di architettura, di tutele e salvaguardie e di progresso con tale becera superficialità che si potrebbe anche pensare che siamo, per l’appunto, oggetto di una nuova invasione non dal mare, ma dal nord come quella che portò alla conquista di Roma oltre 2.000 anni or sono. SIRA, 9 settembre 2020. Società Italiana per il Restauro dell’Architettura. Appello contro l’emendamento stadi. Si vuole sottolineare dunque il carattere anticostituzionale dell’emendamento ed anche la negazione di un chiaro principio legislativo attraverso la sottrazione alle Soprintendenze delle loro funzioni che comprendono per legge la trasformazione, l’innovazione e l’adeguamento ma secondo il principio della compatibilità del progetto con il Bene per evitare l’alterazione indiscriminata di questo e del suo racconto nella Storia Topografia Antica.it, 8 settembre. La Consulta di Topografia Antica Si tratta di un vulnus di straordinaria gravità alla tutela paesaggistica e architettonica così come è configurata nel sistema giuridico italiano ed è facile prevedere che, una volta che fosse approvata definitivamente la norma, essa troverebbe progressive estensioni a tutti gli interventi in cui è presente un interesse pubblico Fiorentinanews.com, 7 settembre.Il Soprintendente Pessina: Penso che la Fiorentina avrà la possibilità di presentare per il Franchi un progetto non devastante altrimenti si assumeranno la paternità di un eventuale scempio. Pensalibero.it, 7 settembre. Alberto Abrami (professore ordinario di Diritto Forestale e dell’Ambiente nell’Università di Firenze) Non tutti i tifosi sono, peraltro – va detto a questi politici che sperano nei loro voti – sono degli sguaiati cialtroni, perché molti hanno a cuore la bellezza architettonica della loro città, di cui lo Stadio di Nervi fa parte integrante, quanto meno della sua storia novecentesca carteinregola.it, 6 settembre. Anna Maria Bianchi Missaglia: Emendamento “sblocca stadi” o “sblocca centri commerciali” ? (sicuramente “blocca tutele culturali”) awn.it, 5 settembre. Consiglio Nazionale Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori è per noi assolutamente non condivisibile il principio di limitare il parere della Soprintendenza a elementi puntuali dell’intero complesso, in quanto la liberalizzazione delle scelte progettuali relative alle parti non oggetto di tutela potrebbe avere pesanti ripercussioni negative anche sulle parti tutelate; il progetto architettonico infatti non è uno spezzatino, ma deve avere un linguaggio unitario. Lamartinelladifirenze.it, 4 settembre. L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Firenze: Un progetto di riassetto complessivo del Campo di Marte che però rischia seriamente di sconvolgere un intero quartiere giudicato da più parti come uno tra i più ambiti per venire a vivere a Firenze Lady radio.it, 2 settembre. Pier Matteo Fagnoni (Presidente dell’ordine degli architetti di Firenze) Un precedente pericoloso […] Il precedente è che quando si generano situazioni particolari in questo caso per lo stadio, ma tra qualche anno per scuole o edifici pubblici si viene meno a quello deciso da Spadolini […] Emergenzacultura.org 2 settembre.Tomaso Montanari:Renzi comincia dallo stadio Franchi per smantellare città e paesaggio Patrimonio sos, 14 agosto. Francesco Gurrieri (tra l’altro): Cosa c’entrano ora questi nuovi volumi edificabili a go gò nell’area del Campo di Marte «per convincere Rocco a rimanere»? E si abbia l’onestà di dire che «restyling pesante» equivale ad «alterazione di bene culturale»” nove.firenze.it, 30 luglio. Il Consiglio dell’Ordine degli Architetti di Firenze. La semplificazione sarebbe un inutile e pericoloso precedente per il nostro patrimonio Ebe Giacometti (Italia Nostra) e Vincenzo Emiliani (Comitato per la Bellezza). L’appello per il ritiro degli emendamenti  recupero e conservazione magazine, luglio agosto 2020. Ugo Carughi, presidente di Docomomo.Italia Distinguendo, inoltre, gli impianti sportivi da tutti gli altri beni immobili si aprirebbe la strada ad altre parcellizzazioni di un patrimonio che, viceversa, deve essere inteso in modo unitario Emergenzacultura.org, Luglio 2020 (ma più che mai attuale). Esistono ancora in Italia forze politiche per la tutela del Bel Paese, per l’articolo 9 ? Associazione italiana per la documentazione e la conservazione degli edifici e dei complessi urbani moderni, Associazione Nazionale Ingegneri e Architetti Italiani, Associazione Italiana Design della Comunicazione Visiva, IN/arch giugno 2020. Lettera aperta al Ministro Franceschini e al Sindaco di Firenze Nardella Italia Nostra (2019-2020): le diverse iniziative e i documenti prodotti su questo blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: