Come funzionava la truffa delle biomasse che ha frodato lo Stato di 143 milioni di euro (di Rosita Cipolla) con un commento di Mariarita Signorini

Diffondiamo questo articolo di Rosita Cipolla di pochi giorni fa che descrive una maxi truffa ai danni dello Stato scoperta dalla Guardia di Finanza e relativa alla produzione di energia elettrica con biomasse provenienti da alberature. La questione ci sembra importante per le implicazioni che ha nel dibattito in corso non solo sulla gestione della ceduazione dei nostri boschi, ma anche sulla filiera dello smaltimento delle masse vegetali causate da potature/abbattimenti delle alberature in contesto urbano dalle amministrazioni Comunali e metropolitane e in aree fluviali dai Consorzi di Bonifica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: