Archivi della categoria: 2019

Giustizia: arrestata Nicoletta Dosio

Ansa. Arrestata la pasionaria No Tav Nicoletta Dosio

Il Fatto Quotidiano. L’arresto

TRAM DI FIRENZE: “E’ TUTTA UN’ALTRA STORIA”: un instant book curato da Francesco Re e Paolo Celebre. Riceviamo e divulghiamo

Il procedere della progettazione ed esecuzione di invadenti metro tranvie nell’abitato e nel centro storico di Firenze sta producendo vaste conseguenze negative, tanto che in un confronto tra i costi ed i benefici di quest’opera i primi superano di gran lunga i secondi.

Questo instant book che vi inviamo vuole contrapporsi al racconto encomiastico dell’Amministrazione, costituendo una critica ad un’infrastruttura davvero poco sostenibile. Lo facciamo da tecnici ma anche come cittadini che non accettano la cieca ostinazione con cui l’Amministrazione sta procedendo con quest’opera, nonostante i dubbi da più parte avanzati. Intendiamo così confutare gli argomenti dei sostenitori acritici del tram tra i quali si annoverano anche alcune forze di opposizione in consiglio comunale ed alcune associazioni ambientaliste. Il documento rielabora analisi ed interventi a caldo da noi svolti in tempi recenti su reti social, blog dei comitati o in occasione di pubblici dibattiti nel corso della recente campagna elettorale.

Leggi l’ instant book

 Leggi l’aggiornamento (La grande colmata)

Un dono natalizio a Giunta e del Consiglio della Regione Toscana. Riceviamo dalla Associazione il Pianeta

Dicembre 2019.

Alla pregiata attenzione della Giunta e del Consiglio della Regione Toscana, sede.

Oggetto: regalo allegorico natalizio e per l’Epifania esclusivamente diretto a quanti, in istituzioni centrali e periferiche, hanno condiviso e condividono la programmazione economica tradizionale come sotto esposto.

Nella necessità improcrastinabile di azioni concrete e immediate per contrastare il riscaldamento climatico in quota parte, nel constatare che le azioni concrete ritardano da 40 anni, nel constatare che gli indici di superamento dell’equilibrio dell’impronta ecologica evidenziano congrui disavanzi sempre maggiormente anticipati da moltissimi anni, nel constatare che vi sono evidenti cambiamenti climatici  in atto, nel constatare che i cambiamenti climatici stanno avvenendo con velocità maggiore di quella prevista, non è quindi possibile condividere che si pongano obbiettivi di contrasto da raggiungere solamente nel lontano 2030 e tantomeno nel lontanissimo 2050: tanto più nell’evidenza dei fatti che vedono reiterare l’attuazione e la programmazione di attività economiche tradizionali, le quali contribuiscono alle emissioni serra in fase esecutiva o di regime, oltre a provocare danni collaterali all’ambiente, alla sua estetica, alle entità viventi ed al loro equilibrio naturale, con riflessi sociali variabili e negativi (per es. danni alle attività agricole e di allevamento, diffusione di malattie tramite la diffusione di insetti veicolanti, conseguenze generali da estremi climatici e progressivo innalzamento del livello marino, ecc.).

Continua a leggere →

1 non è uguale a 1. Un contributo di Italia Nostra e CCTA alla questione delle alberature.

Gli alberi a Firenze: 1 non è uguale a 1.

 

In occasione della Giornata Nazionale dell’Albero dello scorso 21 novembre abbiamo assistito alla gara di chi la sparava più grossa in termini di alberi piantati e/o da piantare in città. L’Amministrazione comunale in testa continua a sbandierare dati puramente numerici relativamente al bilancio arboreo cittadino, volendo dimostrare un saldo attivo: in realtà i 13.239 alberi reimpiantati nel quinquennio 2014-2019 coprono appena l’obbligo di messa a dimora di un nuovo albero per ogni neonato, mentre non coprono nemmeno  i 7.288 alberi adulti persi per abbattimenti; se poi l’amministrazione avesse fornito i dati di non attecchimento degli alberi di nuovo impianto, il bilancio sarebbe ancora più negativo. Per questi motivi, in uno scenario dove giornalmente si assiste a massicci abbattimenti per presunte ragioni di messa in sicurezza o per assurdi progetti di riqualificazione, i 15.000 nuovi alberi annunciati dall’Assessorato all’Ambiente sono solo mera propaganda e imbonimento mediatico. Questo è ancora più evidente se si passa dai dati puramente quantitativi a quelli qualitativi. In questo caso infatti risulterebbe che i conti non tornano, come da tempo stiamo dicendo in tutte le sedi. A prova di ciò, ci sembrano sufficienti i dati e i calcoli eseguiti dal “Comitato Lungarno del Tempio” e pubblicati sul Corriere Fiorentino lo scorso 6 ottobre.

Continua a leggere →

Salutiamoci e scambiamoci gli auguri: martedì 17 dicembre alle 18 

Gentili Soci,

siete invitati martedì 17 alle ore 18 nella sede di Italia Nostra in Via G. Orsini 44 per un brindisi di auguri per il Natale e il Nuovo Anno 2020.
Sarà anche l’occasione per vedere la nostra biblioteca recentemente accresciuta e sistemata, e ricevere in omaggio qualche pubblicazione. 
Tanti cordiali saluti.

Il Presidente.
Leonardo Rombai

La Fiorentina resti al Franchi, l’adeguamento dello Stadio è praticabile. Conferenza stampa congiunta di Italia Nostra e Comitato “Vogliamo il Franchi” accompagnata da immagini del progetto di Pier Luigi Nervi

 

Guarda il video della conferenza 

(FirenzeViolaSuperSport)

 

IL COMUNICATO STAMPA

Rassegna Stampa 5 dicembre 2019.

TGR Rai 3. Stadio Franchi Italia Nostra teme l’abbandono

La Repubblica: L’appello di Italia Nostra, “Salviamo il Franchi”

La Nazione “Il Franchi non si tocca”. Italia Nostra si schiera già 3000 firme raccolte

LaGazzetta di Firenze.it Italia Nostra, personaggi come Fucksas, Agroppi, Prandelli, Nassi e Sconcerti assieme al comitato per salvare il Franchi

Go News: “Commisso, compri il Franchi”: i 10 motivi di Italia Nostra e del Comitato per lo stadio

Firenze today: Stadio Fiorentina, appello a Commisso: “Compri il Franchi, costi e tempiinferiori”

Nove da Firenze: Italia Nostra e Comitato dei 3mila: “La Fiorentina compri e restauri il Franchi”

La Martinella. it “Franchi e Fiorentina binomio indivisibile. Commisso compri lo stadio”

Qui News: “Fiorentina compri il Franchi, ostacoli a Novoli”

Firenze Viola: Dalla Sede di Italia Nostra il 1° Dibattito pubblico ufficiale fiorentino sul “progetto” Stadio

Calcio-addict.com: Italia Nostra: “Commisso, compra il Franchi e restauralo! Richiede costi e tempi minori rispetto alla Mercafir”

Fiorentinanews.com: Italia Nostra: “Commisso, compra il Franchi e restauralo! Richiede costi e tempi minori rispetto alla Mercafir”

247libero.it Italia Nostra e Comitato dei 3mila: “La Fiorentina compri e restauri il Franchi”

Viola press: Agroppi, Prandelli, Sconcerti e Nassi al presidente: “Commisso, compra il Franchi”

Virgilio.it ‘Commisso, compri il Franchi’: i 10 motivi di Italia Nostra e del Comitato per lo stadio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: