Archivi della categoria: Aeroporto e grandi questioni urbanistiche

Associazione di volontariato Idra. Comunicato stampa: Colpo su colpo: grandi opere o grandi bufale? Aeroporto sotto casa e TAV sotto la città

Riceviamo e veicoliamo condividendo:

COMUNICATO STAMPA, 25.6.’20

Colpo su colpo: grandi opere o grandi bufale? Verso un futuro per tutti o indietro a un passato sorpassato? Firenze ancora in mano a una monocultura del turismo?

Aeroporto sotto casa e TAV sotto la città: un regalo a Firenze? Idra: “Le analisi di Rossi e i numeri di Giani siano sottomessi al vaglio dei fatti!”

A una tavola rotonda on line organizzata l’altro ieri dalla Uil Enrico Rossi dichiara“Non si può pensare a difendere turismo e business senza modernizzare gli aeroporti o realizzare una stazione ferroviaria dell’alta velocità a Firenze che eviti il rischio di molti treni non si fermino più nel capoluogo toscano”.

Forse non ha letto la diagnosi che restituisce della stazione Foster, dati del progetto alla mano, l’analisi costi-benefici che tanto è piaciuta all’assessore ai Trasporti Vincenzo Ceccarelli. Queste le conclusioni testuali di quel documento sull’impatto della Foster in città:Gli utenti destinati a Firenze (…) sono complessivamente danneggiati dalla posizione della stazione. In particolare, tutti quelli che interscambiano tra treni (non solo regionali) in Santa Maria Novella avranno un significativo aumento di tempi, così come quelli destinati al centro di Firenze (es. i turisti). (…) La scelta di seguire sotto terra la cintura ferroviaria ha introdotto vincoli al progetto e per contro non sembra averne minimizzato i disagi per i ‘fiorentini’“. LEGGI TUTTO

Report, Svenditalia, Variante 13 e nuovo ricorso al Consiglio di Stato di Italia Nostra. Il “dibattito” in Palazzo Vecchio

 

Dmitrij Palagi (13 giugno), Report e Italia Nostra: editti bulgari da Palazzo Vecchio? Lunedì chiederemo spiegazioni

Palazzo Vecchio (15 giugno) : Dmitrij Palagi chiede, l’Assessora Cecilia del Re risponde, Dmitrij Palagi replica (video 10 minuti)

Reazioni al ricorso di IN. I prodromi della Variante 13 al Regolamento Urbanistico del Comune di Firenze

“Nuove” reazioni al ricorso di Italia Nostra trovano concordi maggioranza e “opposizione” (ma non Sinistra Progetto Comune). L’On Mazzetti (Forza Italia, come già l’On Rosa Maria De Giorgi, PD per lo stadio Franchi) scrive che si farà interprete in Parlamento della questione del ricorso della nostra Associazione. 

Ricorso Italia Nostra, Albanese e Pampaloni (Pd): “Atto incomprensibile che rischia conseguenze negative per la città. Un no alla partecipazione da parte di chi dovrebbe avere a cuore partecipazione”

Ricorso Italia Nostra, On. Mazzetti e Cellai (Forza Italia): “I professionisti del no colpiscono ancora”

Urbanistica. Dmitrij Palagi e Antonella Bundu (Sinistra Progetto Comune): “Quando la politica si sente intoccabile”

Pochi i media che hanno cercato di inquadrare i reali termini della questione, tra questi il pezzo di Stefania Valbonesi su Stamptoscana “Italia Nostra ricorre al Consiglio di Stato, Nardella e Del Re “sconcertati”

Da segnalare anche le dichiarazioni del Sindaco Nardella e dell’Assessore Cecilia Del Re:Noi vincitori due volte al Tar, loro distanti dalla città”

Anche per queste dichiarazioni, ci appare utile riproporre un video frutto di una presentazione realizzata in occasione del convegno “La tutela del centro e dei monumenti storici di Firenze. Radici ideali e problematiche attuali” (giovedì 3 ottobre a Firenze, presso la Manifattura Tabacchi). Si tratta di una  sintesi di circa 5 minuti  (clicca qui) che guarda anche agli avvenimenti che hanno preceduto (o, magari, determinato) l’approvazione della Variante 13Chi guarda al video potrà farsi un’idea di quanto la medesima Variante possa essere considerata uno strumento pensato nell’interesse dei residenti del centro storico o in funzione di un ritorno dei fiorentini ad abitare dentro le mura.

Comunicato Stampa (2 di 2, 13 giugno): il ricorso al Consiglio di Stato, le nostre ragioni

[…]Per quanto ci riguarda, avevamo giudicato la sentenza di dicembre del TAR come una sconfitta non di Italia Nostra ma delle ragioni della tutela del patrimonio culturale, ed in particolare dell’edilizia del centro storico della nostra città, e quindi come una vittoria delle lobbies italiane e internazionali interessate solo alle ragioni del mercato, all’economia di rapina e di rendita di posizione che guardano solo all’oggi, al contingente, agli interessi lauti di pochi. Se la nostra istanza fosse stata accettata, avrebbe messo in discussione il potere discrezionale del Sindaco e della sua Giunta sul prossimo futuro del patrimonio edilizio del centro storico. Italia Nostra, infatti, crede ancora fermamente sulla Carta Costituzionale che, all’art. 9, pone come principio generale dell’azione dello Stato repubblicano la “tutela” del “paesaggio” e del “patrimonio storico artistico della nazione”, associandola nello stesso articolo non a principi economici ma all’azione di promozione dello sviluppo della “cultura” e della “ricerca scientifica e tecnica” […] LEGGI TUTTO

Comunicato Stampa (1 di 2, 12 giugno): Italia Nostra e il ricorso al Consiglio di Stato sulla variante al Regolamento Urbanistico del Comune di Firenze

In data 9 giugno 2020 è stato notificato da Italia Nostra l’appello al Consiglio di Stato contro la sentenza del TAR Toscana (1694/2019) che, nel dicembre scorso, ha rigettato il ricorso che sempre Italia Nostra aveva proposto contro la variante all’art. 13 delle NTA del Regolamento Urbanistico fiorentino.

L’appello ci è parso un atto dovuto, anche se fortemente sofferto, al quale siamo stati spinti dal fatto che sono cadute nel vuoto le promesse a noi formulate nel luglio scorso di un serio ripensamento sulle norme contestate, attraverso la revisione di un Regolamento Urbanistico prossimo alla scadenza e la creazione di un tavolo di confronto ad hoc.LEGGI TUTTO

Il Consiglio Nazionale di Italia Nostra promuove un nuovo ricorso al Consiglio di Stato contro la Variante 13 del Comune di Firenze: indignati i locali ordini professionali (ma non per quanto denunciato da Report).

Il servzio di report Firenze una città in svendita: dalla Variante 13 al coronavirus

La reazione del Sindaco Nardella: Il servizio su «Firenze in svendita» spinge il sindaco a muovere il Pd nazionale, che presenta una interrogazione in Vigilanza Rai.

Nove firenze.it 11 giugno 2020. Cantieri a Firenze, Italia Nostra fa ricorso al Consiglio di Stato

Senesi (Presidente dell’Ordine degli Architetti di Firenze) “L’Ordine degli Architetti, tramite la Consulta Interprofessionale, si era fatto promotore di occasioni di confronto e approfondimento, con il coinvolgimento della stessa associazione Italia Nostra” …peccato che a noi non risulti così (ndr)

I tecnici (presumibilmente ci si riferisce all’ordine degli architetti e a quello degli ingegneri): «Il ricorso di Italia Nostra è pericoloso …si da per scontato che quanto espresso nel servizio di Report lo sia o non lo sia? (ndr)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: