Archivi della categoria: Alberature urbane

La risposta di IN ai Consiglieri comunali fiorentini Leonardo Calistri e Nicola Armentano

COMUNICATO STAMPA

 Risposta di Italia Nostra ai Consiglieri comunali fiorentini Leonardo Calistri e Nicola Armentano sul verde urbano

Abbiamo letto con stupore e preoccupazione la presa di posizione dei due Consiglieri comunali Calistri e Armentano sui documenti e sulle proposte relative al verde urbano, preparati e consegnati da Italia Nostra e dal Coordinamento Cittadino Tutela Alberi (CCTA) nel corso dell’audizione della Commissione Ambiente, tenutasi lo scorso 3 ottobre. Nel sottolineare che le proposte sono state avanzate con lo spirito partecipativo di cui alla legge nazionale n. 10 del 2013 sulle alberature urbane, ci risulta del tutto incomprensibile e inaccettabile il tono scomposto e addirittura minaccioso e offensivo con il quale i due Amministratori liquidano seccamente il problema, guardandosi bene dall’entrare concretamente nel merito dei circostanziati contenuti espressi dalle nostre proposte, per altro correttamente recepiti dai media cittadini. E’ proprio questo che noi stiamo ancora aspettando da un’Amministrazione che, a parole, si dice aperta al confronto e alla partecipazione.

Le proposte di IN e CCTA alla Commissione Ambiente del Comune di Firenze: rassegna stampa

La Nazione.it, 5 ottobre 2019: intervista intervista a Judith Sholz

La Nazione.it,5 ottobre 2019: intervista intervista a Mario Bencivenni

I ringraziamenti di IN e CCTA al presidente della VI Commissione Consiliare Ambiente per l’avvio  del confronto partecipato

La Nazione.it ,5 ottobre 2019

Stamp Toscana, 6 ottobre 2019

La Nazione Firenze 6 ottobre 2019 (con le reazioni del Capogruppo PD al Consiglio comunale e del Presidente della Commissione Ambiente)

Il Corriere Fiorentino. Firenze 6 ottobre 2019 (idem)

Le considerazioni in merito dell’agronomo Francesco Zangari

Giovedi 3 ottobre 2019:  i rappresentanti di Italia Nostra e Coordinamento Cittadino Tutela Alberi all’audizione della Commissione Ambiente

In occasione dell’audizione è stata consegnata, con richiesta di messa agli atti della seduta, la documentazione qui riprodotta che esprime il nostro punto di vista sula gestione delle alberature cittadine accompagnata da alcune richieste precise in merito.

 

IN MENO DI UNA SETTIMANA E IN ATTUAZIONE DI UN PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DI CINQUE AREE VERDI DEL Q3, L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI FIRENZE ATTRAVERSO LA DIREZIONE TECNICA DEL Q3 HA ABBATTUTO 123 PIANTE, UNA PARTE CONSISTENTE DI UNA STUPENDA PIOPPETA CHE FA PARTE DEL PARCO LINEARE PUBBLICO REALIZZATO IN RIVA DESTRA DELL’EMA DALLO STADIO GUIDI FINO ALLA VIA VECCHIA DI POZZOLATICO.

 

Una porzione consistente della pioppeta realizzata alcuni decenni fa da un privato e poi donata al Comune per arricchire un bel parco lungo l’Ema è stata cancellata brutalmente e velocemente in 6 giorni.

Esaminando la documentazione del progetto esecutivo in atto, emerge chiaramente che si è trattato di una pioppeta ad uso ricreativo e non più produttivistico, come una coltura agraria invocando una turnazione a priori. In questo modo si sta compromettendo seriamente la possibilità di avere a Firenze una Urban Forest, sebbene monospecifica.

Continua a leggere →

Suona la campanella alla nuova scuola media “Dino Compagni”: non è mai troppo tardi per conoscere luci ed ombre di un percorso lungo e tortuoso giunto a destinazione

Scuola Dino Compagni: il patrimonio arboreo prima e dopo degli abbattimenti (lato Via Sirtori-Via delle Centostelle) 

Quest’anno gli allievi della scuola media, che per tre anni e mezzo hanno frequentato le aule della scuola-parcheggio presso l’ex l’Istituto dei ciechi di Via Nicolodi, varcheranno la soglia della nuova scuola Dino Compagni di Via Sirtori. Il sindaco Nardella sarà lì, all’entrata, lunedì 16 ad attendere allievi e allieve.

E’ bene che i cittadini tengano viva la memoria storica e sappiano che questa meta arriva dopo un percorso lungo e tortuoso, nel quale si sono elevate voci dal versante dei genitori e dei loro rappresentanti nei consigli di istituto della scuola e dei cittadini del quartiere, che hanno contribuito in modo decisivo a mettere a segno gli aspetti positivi di questo progetto, come l’obiettivo di avere 24 classi e non 21 della dimensione di 50 mq circa, quando gli allievi, per anni, sono stati ristretti fino all’ultimo in aule di 40 mq in cui stavano fino a 28 allievi, in ambienti sempre più precari e fatiscenti.

Continua a leggere →

Nell’ambito del dibattito suscitato dalle dichiarazioni di Francesco Mati sul rinnovo delle alberature cittadine riceviamo e pubblichiamo il puntuale contributo di Barbara de Cesare del Comitato Lungarno del Tempio

Firenze, 4 settembre 2019
Leggendo il comunicato stampa di Francesco Mati dal titolo “La rotazione delle alberature è necessaria per salvare il verde pubblico” (2 settembre 2019), ancora un volta mi accorgo di quanto certa terminologia possa essere pericolosamente fuorviante e mi stupisco di quanto ancora continui ad essere difficile la comunicazione, sia pure a proposito di argomenti che ormai sono stati già ampiamente trattati dal punto di vista scientifico, ma anche acquisiti da chi è un semplice appassionato di ambiente e natura.
“Rotazione” può voler dire tante cose; può anche sottendere una certa gradualità di interventi, finalizzati all’eliminazione delle situazioni di criticità in maniera progressiva. Mentre invece la ‘pianificazione’ di ricambi delle alberate ogni 20 anni (“alberate di facciata a ciclo breve”) o 40 anni (“alberate ornamentali a ciclo lungo”), così come è stata presentata in varie sedi e durante importanti convegni, è razionalmente improponibile.

Continua a leggere →

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: