Archivi della categoria: arno

Le prime videoconferenze del II ciclo di “FIRENZE, LA PIANA…” si possono ascoltare su you tube.

Saida Grifoni (22 ottobre 2021), L’Arno: una risorsa per Firenze e per la Piana attraverso i secoli

Anna Guarducci e Leonardo Rombai (5 novembre 2021), I dintorni di Firenze in età medicea e lorenese: il paesaggio della mezzadria poderale nei cabrei

Il Programma e le prossime conferenze

Se vuoi rivedere o hai perso gli incontri del primo ciclo (2020-2021) clicca qui

Per incontri e lezioni organizzate dalla nostra sezione disponibili sul web Clicca e scegli dalla casella celeste in alto a sx “CICLI CULTURALI”

Nella ricorrenza dell’alluvione di Firenze del 1966: “L’Arno roba da Pazzi”.

Nella ricorrenza dell’alluvione di Firenze del 1966 abbiamo scelto di ripresentare le pagine del nostro socio Marco Piccardi scritte nel 2016 per il volume “Toscanità” e dedicate all’Arno. Il volume voluto da Marco Viani e da lui curato assieme ad Angela Manetti, Giovanni Gozzini, Sergio Zavoli raccoglie i contributi di 150 autori che hanno scritto per sostenere l’Associazione Giglio Amico. Ci risulta che vi siano ancora copie disponibili. Nel caso scrivete a Marco Viani  (marvi1948@libero.it).

[…] Tornando ai meandri d’Arno, anche all’epoca non mancava qualche gufo, qualche professionista della tartina, che nello specifico non vedeva di buon’occhio il progressivo raddrizzamento delle anse dei fiumi ed addirittura consigliava di lasciare spazio alle inondazioni, considerandole inevitabili e meno dannose dei rimedi apportati per evitarle. Insomma si riteneva più opportuno indirizzare le acque di piena verso zone di esondazione scarsamente o per niente popolate ed esaltarne gli effetti benefici. Quelle campagne, rese più fertili dalla stessa alluvione, non solo avrebbero garantito raccolti più ricchi ma gli stessi suoli, grazie alla progressiva deposizione sedimentaria, si sarebbero rialzati, rendendo più difficili le tracimazioni ed evitando il fenomeno, estremamente pericoloso, dei cosiddetti letti pensili. A pensarla così c’era anche Galileo Galilei che poi si rifaceva a idee già espresse quantomeno nel secolo precedente per il fiume Bisenzio, affluente di destra d’Arno […] Fatto sta che a cinque secoli di distanza, dopo l’alluvione di Firenze, si è cominciato a ripensarla come Galileo. Certo non si sono ricostruiti i meandri ma si è pensato che uno dei rimedi più efficaci alle inondazioni sia quello di apprestare aree golenali, casse di laminazione dove il fiume in piena sia lasciato libero di scaricare. Peccato che[…] Leggi Tutto

“FIRENZE, LA PIANA, IL PAESAGGIO ATTRAVERSO I SECOLI: VALORI GEOGRAFICI E STORICI (II ciclo). Venerdì 22 ottobre alle 17.30  SAIDA GRIFONI: “L’Arno una risorsa per Firenze e per la Piana attraverso i secoli”

Venerdì 22 ottobre alle 17.30 ha inizio il Corso – sia on line (la mattina sarà inviato il link per collegarsi) e sia in presenza, nel Saloncino delle Murate in Via dell’Agnolo – con la prima conferenza di SAIDA GRIFONI: “L’Arno una risorsa per Firenze e per la Piana attraverso i secoli” (v. locandina sotto).

Si prega chi vuole partecipare di persona alla conferenza di prenotare entro giovedì 21 ore 15 (con risposta a questa email), per poter programmare il contingentamento dell’aula (*).

Riguardo alla normativa anti-Covid 19, si ricorda l’obbligo per i presenti di dimostrare il possesso di una delle certificazioni verdi COVID 19 e della tenuta della mascherina, oltre che della misurazione della temperatura.

(*) Il D.L. 139/2021 stabilisce comunque che, nelle zone bianche come la Toscana, non è più necessario il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, consentendo quindi di raggiungere la capienza massima dell’aula.

A venerdì 22 con tanti cordiali saluti.

Leonardo Rombai

PETIZIONE PER UN PONTE SOSTENIBILE SULL’ARNO A LASTRA A SIGNA

Insieme al Circolo Legambiente di Lastra a Signa veicoliamo la petizione allegata avverso il previsto Ponte d’Arno a Lastra a Signa con impatto devastante sul Parco dei Renai: suggeriamo una soluzione assai più sostenibile come quella già in qualche modo considerata fra lo svincolo FIPILI e l’Indicatore.

Preghiamo tutti – Soci e cittadini – di sottoscrivere

L’adesione può essere indirizzata con email a italianostrafirenze@gmail.com

Scrivendo: “Sottoscrivo la petizione avverso il nuovo Ponte sull’Arno a Lastra a Signa promossa da Legambiente e Italia Nostra”.

Cognome e nome – luogo e data di nascita – comune di residenza

Lastra a Signa e Signa. Nuovo ponte sull’Arno e collegamenti viari con la FI-PI-LI. Le Osservazioni di Italia Nostra

Procedimento relativo al progetto “Nuovo Ponte sul Fiume Arno e relativi collegamenti viari tra lo svincolo del SGC FI-PI-LI di Lastra a Signa e Signa attraversando il Fiume Arno” – Osservazioni di Italia Nostra

Riguardo al progetto di nuova infrastruttura di cui all’Oggetto, Italia Nostra esprime e trasmette le seguenti Osservazioni:

  • L’opera stradale proposta è incompatibile con la preesistenza dei parchi sull’Arno, ambiente consolidato da un uso sociale trentennale dell’area.
  • Con la prevista opera stradale, a Lastra a Signa si perderebbe di fatto l’uso del parco realizzato quale compensazione della costruzione del depuratore dell’area fiorentina, invalidando un equilibrio territoriale sancito da accordi tra le varie amministrazioni interessate.
  • Considerando che l’opera stradale proposta, come risulta dagli atti del procedimento di VIA in corso, impatta gravemente sul territorio e si discosta totalmente dalle elaborazioni che nei decenni precedenti erano state pubblicamente discusse e si erano pure sviluppate, per risolvere il problema del collegamento della FI-PI-LI con la Piana fiorentina, si richiede, quale strumento indispensabile alla partecipazione delle popolazioni interessate, l’attivazione del procedimento di dibattito pubblico ai sensi della legislazione regionale vigente. LEGGI TUTTO

Italia Nostra aderisce al progetto Borghi d’Arno (di Saida Grifoni)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: