Archivi della categoria: Denunce

Campi Bisenzio: Italia Nostra aderisce alla protesta contro la costruzione del centro commerciale Coop

Un dono natalizio a Giunta e del Consiglio della Regione Toscana. Riceviamo dalla Associazione il Pianeta

Dicembre 2019.

Alla pregiata attenzione della Giunta e del Consiglio della Regione Toscana, sede.

Oggetto: regalo allegorico natalizio e per l’Epifania esclusivamente diretto a quanti, in istituzioni centrali e periferiche, hanno condiviso e condividono la programmazione economica tradizionale come sotto esposto.

Nella necessità improcrastinabile di azioni concrete e immediate per contrastare il riscaldamento climatico in quota parte, nel constatare che le azioni concrete ritardano da 40 anni, nel constatare che gli indici di superamento dell’equilibrio dell’impronta ecologica evidenziano congrui disavanzi sempre maggiormente anticipati da moltissimi anni, nel constatare che vi sono evidenti cambiamenti climatici  in atto, nel constatare che i cambiamenti climatici stanno avvenendo con velocità maggiore di quella prevista, non è quindi possibile condividere che si pongano obbiettivi di contrasto da raggiungere solamente nel lontano 2030 e tantomeno nel lontanissimo 2050: tanto più nell’evidenza dei fatti che vedono reiterare l’attuazione e la programmazione di attività economiche tradizionali, le quali contribuiscono alle emissioni serra in fase esecutiva o di regime, oltre a provocare danni collaterali all’ambiente, alla sua estetica, alle entità viventi ed al loro equilibrio naturale, con riflessi sociali variabili e negativi (per es. danni alle attività agricole e di allevamento, diffusione di malattie tramite la diffusione di insetti veicolanti, conseguenze generali da estremi climatici e progressivo innalzamento del livello marino, ecc.).

Continua a leggere →

Cambiamenti climatici e proposte concrete. Radio inBlu intervista Giovanni Damiani del Direttivo Nazionale di Italia Nostra: “Oggi un amministratore comunale può fare più danni di tutti quelli che l’hanno preceduto nello sviluppo incontrollato precedente”

ascolta

 

Mercoledi 27 novembre. Campi Bisenzio: Assemblea Pubblica NO AL NUOVO CENTRO COMMERCIALE

VENEZIA: ACQUA ALTA, MOSE E ITALIA NOSTRA SU RADIO RAI 1 (13 Novembre 2019)

Una esaustiva sintesi nelle interviste a

Arch. Cristiano Gasparetto del direttivo di Italia Nostra Venezia, ex assessore all’urbanistica e alla mobilità nella provincia di Venezia impegnato nella battaglia contro il Mose e contro le grandi navi in laguna (minuto 8.28)

Maurizio Dianese, giornalista del Gazzettino. Tra i suoi libri: Mose. La retata storica (2014, insieme

Pietro Greco, giornalista scientifico, conduttore di Radio3 Scienza

Antonello Pasini, fisico climatologo del Cnr

Pietro Laureano, esperto Unesco degli ecosistemi in pericolo

Mario Tozzi, geologo e divulgatore scientifico.

ASCOLTA

 

ANTENNA METALLICA E CAPANNA PREFABBRICATA SULLE COLLINE BOSCOSE DI POGGIO AL VENTO, TRA VINCIGLIATA E SETTIGNANO-CORBIGNANO

Alcune settimane or sono, i cittadini e gli arcieri che frequentano le colline fra Fiesole e Settignano hanno avuto la brutta sorpresa di vedere rapidamente installato un traliccio metallico dell’altezza di una ventina di metri, con alla base una capanna prefabbricata e con apertura di una strada di accesso e quindi con esecuzione di non lievi movimenti di terra: il tutto, sulla panoramica collina ricoperta da bosco di Poggio al Vento che è tutelata dal vincolo paesaggistico, in territorio comunale fiorentino e quasi al confine con quello fiesolano; e in totale assenza di cartellonistica sul cantiere che spiegasse la tipologia delle autorizzazioni avute e le funzioni dell’impattante manufatto.

Le richieste di informazioni avanzate al Comune di Firenze non hanno avuto fin qui risposta. Restano lo sbalordimento e l’incredulità dei cittadini residenti nella zona e dei non pochi escursionisti che la frequentano nei confronti di un così brutale scempio arrecato al paesaggio della collina fiesolana-settignanese.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: