Archivi della categoria: Emergenza beni culturali

Il testo della proposta del gruppo regionale del PD per le modifiche alle leggi regionali 10/2010 e 65/2014 che intende sottrarre i progetti PNNR alle procedure di VIA e Valutazione Paesistica previste dalla legislazione vigente

Alcuni dei progetti toscani assoggettati al finanziamento con fondi del PNNR

Ansa 26 aprile 2021

La Nazione 23 novembre 2021

Firenzepost 27 Novembre 2021 

La proposta di modifica presentata dai 16 Consiglieri di maggioranza (Benucci, Ceccarelli, De Robertis, Bugetti, Giachi, Paris, Anselmi, Spadi, Pescini, Vannucci, Niccolai, Fratoni, Puppa, Rosignoli, Pieroni e Merlotti)

[….] 4. al fine di consentire un’efficace, tempestiva ed efficiente realizzazione degli· interventi previsti nei diversi settori interessati dalle previsioni dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) qualora questi incidano sull’assetto del territorio del comune interessato, comportando variazioni agli strumenti della pianificazione. territoriale o urbanistica, è opportuno procedere ad uno snellimento delle tempistiche che caratterizzano le ordinarie procedure amministrative legate al governo del territorio; […] Varianti agli strumenti comunali di pianificazione territoriale e urbanistica per l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) 1. L’approvazione, da parte del consiglio comunale, del progetto o dello studio di fattibilità tecnica ed economica di un’opera pubblica o di pubblica utilità connessa all’attuazione delle misure previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) , qualora incida sull’assetto del territorio, ,costituisce variante automatica agli strumenti della pianificazione territoriale o urbanistica del, medesimo comune e, ove ritenuto necessario, comporta dichiarazione di pubblica utilità, di urgenza ed indifferibilità dei lavori. LEGGI TUTTO

Per seguire l’iter della proposta di legge clicca qui

Il nostro precedente commento alla proposta di modifica

Rispettare le regole! Italia Nostra e i 28 incarichi ministeriali MIC affidati senza concorso

Rispettare le regole! Italia Nostra e i 28 incarichi ministeriali MIC affidati senza concorso

Italia Nostra Firenze condivide e sostiene con forza le motivazioni contenute nell’interrogazione parlamentare 3-02924 verso il Ministro della Cultura Franceschini, ritenendo molto grave che siano state avallate dal MIC le pratiche irregolari segnalate dagli interroganti. Considerata l’enorme importanza dell’argomento, Italia Nostra Firenze chiede quindi la revoca delle nomine dei Soprintendenti effettuate in spregio alle regole che dovrebbero presiedere alla corretta individuazione dei funzionari più idonei a garantire il responsabile ed efficace esercizio della tutela del ricchissimo patrimonio storico-culturale toscano ed italiano.

Italia Nostra Sezione di Firenze

Firenze 18 novembre 2021

“La questione degli Stadi fra tutela e adeguamento” nel Bollettino del Centro di Studi per la Storia dell’Architettura (download libero)

E stato pubblicato ed è scaricabile gratuitamente il Bollettino del Centro di Studi per la Storia dell’Architettura», n.s., 4, 2020. Il numero speciale è dedicato a “La questione degli Stadi fra tutela e adeguamento” (a cura di Marina Docci). Tra i diversi scritti dedicati alla difesa e alla tutela degli impianti nazionali non mancano articoli dedicati al Franchi. Tra questi quello del nostro vicepresidente Mario Bencivenni: Lo Stadio “Artemio Franchi” e le ragioni della tutela

Venerdì 5 marzo h. 16.00: video conferenza “Beni Culturali 2021- Istituti e Professioni tra narrazione e realtà”

Venerdì 5 marzo dalle ore 16.00 in diretta sulla pagina fb dell’associazione “Ranuccio Bianchi Bandinelli” si terrà la conferenza online dal titolo “Beni Culturali 2021- Istituti e Professioni tra narrazione e realtà” con la partecipazione della Presidente Ebe Giacometti.
Italia Nostra riprenderà la tavola rotonda sulla propria pagina fb https://www.facebook.com/ItaliaNostraOnlus

Che succede a Pistoia e in Val di Nievole? La newsletter della sezione locale di Italia Nostra

Leggi la newsletter di marzo 2021 

BENI CULTURALI E ALTRO / QUALCHE IDEA PER IL NUOVO GOVERNO (di Emanuele Masiello)

Pubblichiamo lo scritto del Socio d’onore Emanuele Masiello

In vista della formazione del nuovo governo, potrebbe essere utile offrire al presidente incaricato, Mario Draghi, qualche idea in materia di beni culturali e paesaggistici. Pochi suggerimenti che provengono dall’esperienza diretta e dall’osservazione di tante ‘criticità’ sulle quali si potrebbe intervenire, senza grandi spese ma anzi con risparmi, per migliorare l’efficacia generale delle azioni che in tanti compiono in questo àmbito. Non mi soffermo su parole o locuzioni vuotamente altisonanti quali la ‘bellezza’, il ‘patrimonio culturale italiano primo al mondo”, etc. Mi concentro invece su proposte concrete, che inciderebbero ‘strutturalmente’ sulla qualità della gestione di un settore della pubblica amministrazione che in Italia è senza dubbio primario.  LEGGI TUTTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: