Archivi della categoria: Eolico

Val di Cornia. Parco eolico (sic!). Mentre si attende la Valutazione di Impatto Ambientale per il raddoppio dei volumi della limitrofa discarica di rifiuti speciali (a poche centinaia di metri dalla riva del mare e dalle abitazioni di Colmata, cfr https://it-it.facebook.com/comitatosalutepiombino/), il Tirreno (23 marzo 2019) informa: le sei pale eoliche alte 180 metri in funzione entro maggio. La società che le costruisce: non siamo stati noi a scegliere il luogo.

Annunci

Intervento di Leonardo Rombai (Italia Nostra Firenze) al Convegno “La bellezza delle rinnovabili – Strategie e strumenti per diffondere le rinnovabili nel rispetto del paesaggio”

(Organizzato dalla Rete di Cofuturo Festival, dalla Associazione Giga-FREE in collaborazione con la Rete Geotermica: Sala delle Feste del Consiglio Regionale, Firenze, 18 gennaio 2019)

Italia Nostra ha sempre dimostrato, da ultimo anche con osservazioni al documento “Strategia Energetica Nazionale/SEN” (31 luglio 2017), presentate insieme ad altre associazioni nazionali di tutela, di essere fautrice delle fonti energetiche rinnovabili (di seguito FER): e ciò, al fine di raggiungere prima possibile l’obiettivo della riduzione dei gas serra.

Continua a leggere →

Rinnovabili sì ma mai senza tutela dei beni culturali e del paesaggio

Il 18 gennaio si terrà a Firenze un convegno dal titolo “La bellezza delle energie rinnovabili. Strategie e strumenti per diffondere le rinnovabili nel rispetto del paesaggio”. Titolo accattivante che tenta di nascondere le scottanti questioni legate agli interessi della lobby  della produzione di energia da rinnovabili. La posizione di Italia Nostra, che al convegno parteciperà con il presidente della Sezione di Firenze, è stata espressa ripetutamente, da ultimo anche in occasione della presentazione dello schema di Decreto di incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili: a favore delle energie rinnovabili, ma fermamente contraria alla diffusione incontrollata delle rinnovabili favorita degli incentivi, in barba al loro impatto ambientale.

Continua a leggere →

Reiterazione del progetto di Poggio Tre Vescovi nell’omertà delle Pubbliche Amministrazioni

Rete della Resistenza sui Crinali

I passaggi dell’iter che avrebbero condotto (il condizionale è d’obbligo!) al nuovo processo di Valutazione di Impatto Ambientale hanno avuto la stessa pubblicità di una riunione della Carboneria.

Questa volta abbiamo toccato il fondo. Appare incredibile: una Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) come l’araba fenice. Che ci sia ciascun lo dice dove sia nessun lo sa.
Voci sempre più insistenti si stanno susseguendo circa la reiterazione della proposta di un grande impianto eolico al Poggio Tre Vescovi, dove convergono i confini delle province di Arezzo, Rimini e Forlì-Cesena.
Ancora ricordiamo la bocciatura di un precedente progetto di impianto
(colossale – 36 turbine alte ciascuna 175 metri, che allora sarebbe stato il più grande d’Italia ed il secondo in Europa – ipotizzato alcuni anni fa nello stesso luogo e di cui si era occupato anche il compianto Mario Pirani sulle pagine di Repubblica)

a seguito di una procedura di Valutazione…

View original post 489 altre parole

I rottami del parco eolico della Cappelletta

Fonte: La Repubblica, 25/08/2015
Di: Mauro Delgrosso

Nel punto più ventoso dell’appennino parmense le due torri appaiono abbandonate a se stesse, prive di manutenzione, nessun cartello, nessuna indicazione

Il Passo della Cappelletta, sopra Albareto. E’ il posto più ventoso dell’intero territorio dell’Alta Val Taro, anzi della Val Gotra, come con fierezza sottolineano gli albaretesi; qui il vento fa il suo dovere, frusta il crinale ad una media di oltre 7 metri al secondo.
E’ per questo che nel 1995, nacque un parco eolico, uno dei primi in assoluto in Appennino; da qui, da un lato, tra le montagne liguri, si vede il mare luccicare, la Corsica, dall’altro, quando lo smog lo consente, si possono vedere accendere le luci della Pianura Padana. Uno spettacolo. Per millenni è stato luogo di pastorizia, di contrabbando, di scambio, di scontro, di commercio.

Continua a leggere →

Il Governo cala le tasse e aumenta le bollette?

Comunicato stampa congiunto del 21/07/2015

Altura
Amici della Terra
Comitato per la Bellezza
Comitato Nazionale del Paesaggio
Ente Nazionale Protezione Animali
Italia Nostra
LIPU
Mountain Wilderness
Movimento Azzurro
Pro Natura
Rete nazionale NO geotermia speculativa e inquinante
Verdi Ambiente e Società
Wilderness Italia

Mentre l’Autorità per l’energia denuncia una spesa fuori controllo nel 2015 e 2016 per eolico e rinnovabili speculative, prevalgono le pressioni dei lobbysti e il MISE prepara un nuovo Decreto. Le associazioni ambientaliste: “Cosi non si combatte la CO2 ma si aggravano gli oneri per famiglie e imprese in tempo di crisi, con gravi danni a Paesaggio e Biodiversità”.

Continua a leggere →

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: