Archivi della categoria: Presentazione e pubblicazioni

Presentazione libro: “Carditello da feudo a sito reale”

L’associazione culturale Pianeta Cultura è lieta di presentare il volume: “Carditello da feudo a sito reale” di Aniello D’Iorio, Bonaccorso Editore, Verona, mercoledì 9 aprile ore 17.00, sala conferenze della biblioteca diocesana, Piazza Duomo 11, Caserta.
Saranno presenti:

  • Dott. Aniello D’Iorio, autore del libro
  • Sac. Nicola Lombardi, Direttore I.S.R. San Pietro, Caserta
  • Prof. Elvira Chiosi, Ordinario di Storia Moderna, Università Federico II Napoli
  • Dott. Paolo Mandato, Presidente di Pianeta Cultura
  • Prof. Agostino Milani, docente

Coordina Prof. Nadia Verdile, giornalista e scrittrice.

Il libro è prenotabile presso qualsiasi libreria o sul sito www.bonaccordieditore.it

Annunci

Presentazione del libro “Contenere il consumo di suolo saperi ed esperienze a confronto”

La Fondazione Cesifin Alberto Predieri ha organizzato per lunedì 7 aprile alle ore 16.30 nel Palazzo Incontri – Via dei Pucci 1- , la presentazione del libro Contenere il consumo di suolo saperi ed esperienze a confronto” a cura del nostro consigliere fiorentino Gian Franco Cartei e di Luca de Lucia.
Ne discutono con i Curatori

  • Massimo Fiorio, Vice Presidente Commissione Agricoltura, Camera dei Deputati
  • Alessandro Jaff, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Firenze
  • Silvia Viviani, Presidente Istituto Nazionale di Urbanistica

Coordina
Paolo Ermini, Direttore Corriere Fiorentino
Introduce
Giuseppe Morbidelli, Presidente Fondazione Cesifin Alberto Predieri
Cliccate qui per scaricare la locandina

Celebrazioni vespucciane 24 marzo a Firenze

Per informazioni: www.vespuccifirenze.it

Programma biennale delle Celebrazioni vespucciane (1512-2012)

Presentazione dei risultati dell’iniziativa realizzata con il contributo di Ente Cassa di Risparmio di Firenze
Organizzazione: Margherita Azzari e Leonardo Rombai.
Introduce Zeffiro Ciuffoletti, coordina  Mauro Bonciani del Corriere Fiorentino.
Interverranno gli Autori.

24 marzo, ore 15.00 – 19.00. Aula Magna, Dipartimento SAGAS, via S. Gallo, 10
Ore 15 – Presentazione degli “strumenti per la didattica” realizzati nell’ambito del progetto

  • Cartoguide informativo-didattiche su Vespucci, Verrazzano e gli altri navigatori-viaggiatori fiorentini del XVI secolo, a cura di Neri Cecchi e Francesca MambriniI viaggi e i luoghi di Vespucci, Corsali, Da Empoli e Verrazzano, Firenze, Firenze University Press, 2013.
  • Mostra “Mercanti e viaggiatori fiorentini del Cinquecento” realizzata dal Laboratorio di Geografia applicata dell’Università degli Studi di Firenze
  • Laboratori “Smart mapping” e “Vespucci e i mercanti fiorentini del Cinquecento” (LIM e Active Table)
  • Nell’occasione saranno distribuite copie del volume Margherita Azzari e Leonardo Rombai (a cura di), Amerigo Vespucci, Verrazzano e i navigatori fiorentini del XVI secolo, Firenze, Firenze University Press, 2013 e delle Cartoguide informativo-didattiche su Vespucci, Verrazzano e gli altri navigatori-viaggiatori fiorentini del XVI secolo, a cura di Neri Cecchi e Francesca Mambrini: I viaggi e i luoghi di Vespucci, Corsali, Da Empoli e Verrazzano, Firenze, Firenze University Press, 2013.

Ore 17 – Presentazione dei volumi:

  • Atti del convegno internazionale “Vespucci, Firenze e le Americhe”, con allegato in CD-rom il Codice di Alessandro Zorzi, inedito dell’inizio del secolo XVI della BNCF, a cura di Giuliano Pinto, Leonardo Rombai e Claudia Tripodi, Firenze, Olschki, 2013
  • Leandro Perini (a cura di), Amerigo Vespucci. Cronache epistolari. Lettere 1476-1508, Firenze, Firenze University Press, 2013
  • Luciano Formisano, Claudia Tripodi (a cura di), La famiglia Vespucci da Firenze alle Americhe, Roma, Viella, in stampa
  • Francesco Guidi Bruscoli, Bartolomeo Marchionni “Homen de grossa fazenda”: un mercante fiorentino a Lisbona e l’Impero portoghese (1470-1530), Firenze, Olschki, 2014
  • Margherita Azzari e Leonardo Rombai (a cura di), Amerigo Vespucci, Verrazzano e i navigatori fiorentini del XVI secolo, Firenze, Firenze University Press, 2013

 

15 gennaio ore 17:30 presentazione del volume “Atlante della Toscana tirrenica”

Presentazione del volume
ATLANTE DELLA TOSCANA TIRRENICA
Cartografia, Storia, Paesaggi, Architetture
15 Gennaio 2013
Firenze – Auditorium Sant’Apollonia

Sala Poccetti – Via S. Gallo, 25/a

Il volume propone un’ampia selezione di fonti documentarie dedicate alla Toscana tirrenica (litorale e arcipelago), specialmente cartografie e iconografie (piante, prospetti, vedute, fotografie attuali e d’epoca), in gran parte inedite. L’apparato illustrativo è arricchito da quattro capitoli descrittivi-interpretativi
dedicati alla storia politico-amministrativa e socio-territoriale dal Medioevo ad
oggi, nelle diverse partizioni subregionali storiche, con un’antologia ragionata di rappresentazioni letterarie dei tempi moderni e contemporanee (scritti di Leandro Alberti, dei granduchi Pietro Leopoldo e Leopoldo II di Lorena, di Guido Carocci e di narratori toscani e italiani della fine dell’Ottocento e della prima metà del Novecento).
I materiali iconografici (circa 400 figure) sono raccolti in sezioni omogenee dedicate, in ordine topografico, ai litorali apuanoversiliese e pisano-livornese, alla Maremma settentrionale e grossetana, all’arcipelago: un “Atlante Fotografico” ci restituisce l’immagine attuale dei luoghi, e due “Atlanti Cartografici”presentano mappe storiche provenienti da biblioteche e archivi italiani e straniere; altre immagini significative (foto aeree e foto d’epoca) arricchiscono le parti scritte del volume.

Programma:

  • Gianfranco Simoncini, Assessore alle Attività produttive, lavoro e formazione della Giunta regionale
  • Maria Chiara Montomoli, Dirigente Settore Strumenti della Programmazione regionale e locale della Regione Toscana
  • Mariella Zoppi, Urbanista dell’Università di Firenze
  • Ivano Tognarini, Storico dell’Università di Siena

Saranno presenti gli autori e l’editore:

  • Anna Guarducci, Geografa dell’Università di Siena
  • Marco Piccardi, Storico della cartografia e del territorio
  • Leonardo Rombai, Geografo dell’Università di Firenze
  • Silvia Di Batte, Debatte Editore di Livorno

Moderatore: Simone Siliani

Al cinema Adriano il primo film sulla TAV a Firenze

Lunedì 12 Dicembre ore 21,00
Cinema Adriano – Firenze 
proiezione del primo episodio di
SOTTO, SOTTO”

Il film, o meglio, la docufiction prodotta dal Comitato che si oppone al sottoattraversamento TAV.L’opera sarà articolata di 4 episodi, tutti diretti dal fiorentino Eugenio Rigacci.
Nel corso della serata saranno presentate le ultime ricerche dei nostri tecnici, la proposta di superficie con tutti i vantaggi per la città e la mobilità, sarà disponibile il libro appena uscito “TAV sotto Firenze”.
A completare l’incontro le divertenti creazioni musicali sul tema TAV del gruppo CROZIP.
Il leader delle Ferrovie Mauro Moretti ha definito fessi quelli che criticano questo progetto; in effetti dedicare tanto tempo a capire il senso di un progetto sbagliato non è il massimo che si può chiedere dalla vita, ma c’è una passione politica e morale che impone di lottare contro questo spreco di risorse, soprattutto in un periodo in cui i soliti noti sono chiamati a salvare il paese da un debito generato anche da grandi opere inutili come questi tunnel fiorentini.
Da fessi è restare a casa ad aspettare che gli architetti del disastro continuino la loro folle opera.
NO AI TUNNEL TAV!
Comitato contro il Sottoattraversamento TAV di Firenze
notavfirenze@gmail.com http://notavfirenze.blogspot.com/
338 3092948 – 335 1246551

17 giugno ore 18.30 presentazione libro Prof. Rombai

Nardinibookstore, Via delle Vecchie Carceri (ang. Via dell’Agnolo)
Firenze – Tel. 0550540234, info@nardinibookstore.it
vi invita venerdì 17 giugno 2011 ore 18.30 alla
Conversazione con Leonardo Rombai
ordinario di Geografia dell’Università di Firenze
La geografia, la conoscenza e l’uso consapevole del territorio e del paesaggio

È a tutti evidente l’importanza, oggi, del processo di riappaesare, ricreare cioè il senso dei luoghi: il che vuol dire conoscerne in prima istanza la geografia, i cui metodi e strumenti di lavoro possono consentire di scoprire i significati e i valori dei quadri paesistico-ambientali. Pena il fallimento degli obiettivi prefissati dalla Convenzione europea del paesaggio del 2000 e dalle normative regionali, che prescrivono pratiche di partecipazione, occorre investire molto e bene sulla creazione e diffusione di buone conoscenze paesistico  territoriali; in tal modo, sarà più facile prospettare e applicare programmi e progetti coerenti con i principi dello sviluppo sostenibile, come previsto dalla legislazione, e promuovere una reale partecipazione civica ai processi di percezione delle realtà paesistico-territoriali con i loro significati e valori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: