Archivi della categoria: Restauri Uffizi

Iniziative culturali giugno: restauri di Italia Nostra Firenze, mostra Pontormo e Rosso e visita ai Musei Vaticani‏

Ecco le prossime iniziative culturali in calendario per la sezione di Firenze.

  • Venerdì 6 giugno alle ore 16,30 saremo ospiti  di Vivi Fiorenza presso la Fondazione Fiorgen – nel bel palazzo storico Larderel Giacomini in via Tornabuoni 19,  per la conferenza del prof. Antonio Natali, Direttore degli Uffizi, che ci Introdurra alla  mostra “Pontormo e Rosso Fiorentino divergenti vie della maniera” della quale, insieme a Carlo Falciani, è curatore (Palazzo Strozzi fino al 20 luglio).
    Vi aspettiamo dunque alle ore 16,30 e in occasione della conferenza raccoglieremo un contributo (a offerta libera) per il restauro dell’Apollo seduto della Galleria degli Uffizi, di cui siamo gli sponsor, presentato con grande successo di pubblico e stampa lo scorso 23 maggio; le immagini dell’eccellente restauro della scultura saranno proiettate in occasione della conferenza che durerà fino alle ore 18, dopo di che se qualcuno vorrà, potrà visitare la bella mostra che resta aperta fino alle ore 20 nel vicino Palazzo Strozzi che dista pochi passi da Palazzo Larderel-Giacomini.
  • Sabato 14 giugno alle ore 10,30 visiteremo i Musei Vaticani, con la guida esperta del Dottor Alessandro Muscillo.
    Ci soffermeremo in particolare a vedere la Cappella Sistina, le Stanze di Raffaello, la Galleria delle Carte geografiche, dei candelabri e degli arazzi e il gruppo scultoreo del Laocoonte e dell’Apollo del Belvedere tra i massimi capolavori dell’antichità classica.
    La durata della visita sarà di due ore e mezza circa, il costo è di 30 euro per gli adulti, 26 per i ragazzi fino a 18 anni o studenti universitari al di sotto di 26 anni (con libretto univ.), questa cifra comprende anche il contributo al nostro restauro dell’Apollo seduto degli Uffizi e resta è comunque inferiore al costo di qualsiasi altra visita organizzata e accompagnata da uno storico dell’arte riconosciuto dallo Stato italiano o dal Vaticano, grazie all’ospitalità del Direttore dei Musei Vaticani Antonio Paolucci.
    Il punto d’incontro è all’ingresso dei Musei Vaticani alle ore 10,30. Si richiede la puntualità perchè abbiamo la prenotazione per quell’ora.

Per entrambe le iniziative, dato che i posti sono limitati, è necessario
prenotare al più presto contattando Mariarita Signorini con una email a margi.signorini@gmail.com  o con un sms  al numero 335-5410190

Rassegna stampa sulla presentazione del restauro dell’Apollo seduto

Fonte: Stamp Toscana

L’Apollo seduto restituito al pubblico grazie a Italia Nostra

La presentazione è avvenuta stamattina nell’aula di San Pier Scheraggio: il restauro dell’Apollo seduto, già tornato nel Primo Corridoio della Galleria degli Uffizi.  L’opera in marmo è la replica romana (del I secolo d.C.) di un originale ellenistico del III-II secolo a. C. e il suo recupero, a cura della restauratrice Anne Katrin Potthoff Sapia, è stato interamente finanziato dalla sezione fiorentina di Italia Nostra, così come quelli dello pseudo Seneca morente, della Giulia Mesa, di Poppea e del Nerone bambino (posto nel Terzo Corridoio della Galleria).
“Sono lieta di questo nuovo intervento di recupero di un marmo della Galleria – ha detto il Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino, Cristina Acidini – reso possibile grazie alla manifestazione di sensibilità dimostrata ancora una volta da Italia Nostra, sempre così vicina alle esigenze del museo, da sempre impegnato nella contesa dei suoi tesori all’inarrestabile azione del tempo”.
“Ogni restauro condotto sui marmi della collezione antiquaria degli Uffizi – ha aggiunto il Direttore della Galleria, Antonio Natali – è doppiamente meritorio, giacché da un lato si recupera la migliore leggibilità di un’opera, dall’altra s’accendono le luci su un patrimonio d’antichità che degli Uffizi è parte cospicua e insigne. A chi, come Italia Nostra, è sostenitore d’imprese vòlte a esaltarne il valore va il ringraziamento del museo e mio personale”.
Da parte sua Mariarita Signorini, Responsabile restauri e membro del consiglio nazionale Italia Nostra, ha voluto ringraziare “la Direzione del Polo Museale e della Galleria, in particolare Fabrizio Paolucci, Direttore del Dipartimento delle Antichità classiche, senza la cui competenza e disponibilità non sarebbe stato possibile condurre a termine anche questa raccolta di fondi per mezzo delle visite guidate alla scoperta della ‘Galleria dei marmi’ e alle nuove sale museali, tutte svolte il lunedì (giorno di chiusura al pubblico), con le apprezzate visite ai Depositi e al Corridoio Vasariano, visitato da molti soci provenienti da altre regioni (in primis della sezione di Reggio Emilia). Sono state una serie di occasioni imperdibili e assai educative anche per i giovani e gli studenti dell’Università di Parma del corso di Scienze per la Conservazione e il Restauro. Ringrazio anche l’Associazione Vivi Fiorenza, per la condivisione del nostro progetto fin dagli esordi. I nostri complimenti vanno infine alla restauratrice Anne Katrin Potthoff Sapia dalla grande maestria e a Maria Brunori, l’eccellente fotografa che ha documentato tutti questi restauri e che sa rendere carne i preziosi marmi che interpreta più che immortalarli”.

Fonte: Toscana Media News

L'”Apollo seduto” restaurato grazie ad Italia Nostra
L’opera torna agli Uffizi dopo un intervento costato 5mila euro; si tratta del
quinto restauro realizzato grazie al contributo dell’associazione

L'”Apollo seduto” appartiene al nucleo più antico delle collezioni medicee; la sua presenza nella Galleria degli Uffizi risale al 1597. A rendere difficoltoso il restauro, costato quasi 5mila euro, la composizione fatta da dieci parti di marmi diversi: da quello bianco al greco, al marmo con le venature in grigio. Italia Nostra ha finanziato questo e gli altri interventi di restauro tramite le visite guidate al museo degli Uffizi organizzate nel giorno di chiusura, il lunedì. Per il prossimo anno, in occasione del 60esimo anniversario dell’associazione, Italia Nostra fa sapere di avere in programma il restauro di un’importante opera degli Uffizi, su cui però non vengono date anticipazioni.

Fonte: La Repubblica

Prosegue agli Uffizi la campagna di restauri di marmi antichi finanziata da Italia Nostra. Questa volta è il turno dell’Apollo seduto, replica del I secolo dopo Cristo di un originale ellenistico del III-II secolo avanti Cristo: il recupero dell’opera, già tornata nel Primo corridoio della Galleria, è costato quasi 5 mila euro ed è stato curato dalla restauratrice Anne Katrin Potthoff Sapia. La raccolta di fondi è stata realizzata dall’associazione attraverso visite guidate ai marmi degli Uffizi, alle nuove sale del museo, ai depositi e al Corridoio vasariano. Si tratta del quinto restauro finanziato da Italia Nostra dopo il Seneca morente, la Giulia Mesa, Poppea e il Nerone bambino.

Cliccate sull’immagine per vedere tutte le fotografie

Fonte: La Nazione

Uffizi: restaurato l’Apollo seduto

Firenze, 23 maggio 2014 – Presentato questa mattina nell’aula di San Pier Scheraggio, il restauro dell’Apollo seduto, già tornato nel Primo Corridoio della Galleria degli Uffizi. L’opera in marmo è la replica romana (del I secolo d.C.) di un originale ellenistico del III-II secolo a. C. e il suo recupero, a cura della restauratrice Anne Katrin Potthoff Sapia, è stato interamente finanziato dalla sezione fiorentina di Italia Nostra, così come quelli dello pseudo Seneca morente, della Giulia Mesa, di Poppea e del Nerone bambino (posto nel Terzo Corridoio della Galleria).
“Sono lieta di questo nuovo intervento di recupero di un marmo della Galleria– ha detto il Soprintendente per il Polo Museale Fiorentino, Cristina Acidini – reso possibile grazie alla manifestazione di sensibilità dimostrata ancora una volta da Italia Nostra, sempre così vicina alle esigenze del museo, da sempre impegnato nella contesa dei suoi tesori all’inarrestabile azione del tempo”.
“Ogni restauro condotto sui marmi della collezione antiquaria degli Uffizi – ha aggiunto il direttore della Galleria, Antonio Natali – è doppiamente meritorio, giacché da un lato si recupera la migliore leggibilità di un’opera, dall’altra s’accendono le luci su un patrimonio d’antichità che degli Uffizi è parte cospicua e insigne. A chi, come Italia Nostra, è sostenitore d’imprese vòlte a esaltarne il valore va il ringraziamento del museo e mio personale”.

Fonte: Toscana TV

Restauri: Apollo seduto torna agli Uffizi

E’ stato restaurato e collocato all’interno del primo corridoio degli Uffizi di Firenze l’Apollo seduto, opera in marmo replica romana (del I secolo d.C.) di un originale ellenistico del III-II secolo a.C. e parte del nucleo originale delle sculture della Galleria. Il suo recupero, costato 5000 euro è stato finanziato da Italia Nostra. Identificato con una delle sculture donate a Francesco I de’ Medici dal cardinale Pier Donato Cesi alla fine del XVI secolo, l’Apollo seduto si trova in Galleria sin dal 1597, esposto nel primo corridoio e definito negli inventari dell’epoca “ignudo con testuggine”. Il restauro è stato complesso non solo per le grandi dimensioni dell’opera, ma anche perchè è composta da dieci parti di marmi diversi. 

Fonte: Artemagazine

Restauri: torna l’”Apollo seduto” a Firenze
Dopo l’intervento, finanziato da Italia Nostra, la scultura sarà ricollocata agli Uffizi

Alla Galleria degli Uffizi torna, restaurato, l’Apollo seduto, la statua di epoca romana, datata al I secolo d.C., replica di un originale ellenistico del III-II secolo a.C. Come in altri quattro casi precedenti, anche il restauro di questascultura, che dal 23 maggio 2014 sarà collocata nel primo Corridoiodella degli Uffizi, è stato interamente finanziato dalla sezione fiorentina diItalia Nostra grazie alle visite guidate in Galleria.
I dettagli del restauro saranno presentati, il 23 maggio alle ore 12,00 nell’ex chiesa di San Pier Scheraggio, da Cristina Acidini, soprintendente per il Patrimonio storico, artistico ed etnoantropologico e per il Polo museale della città di Firenze; da Fabrizio Paolucci, direttore del dipartimento dell’Antichità classica della Galleria degli Uffizi; e da Mariarita Signorini, responsabile restauri e membro del consiglio nazionale Italia Nostra.

Fonte: Nove da Firenze

Apollo seduto torna agli Uffizi

Presentato questa mattina nell’aula di San Pier Scheraggio, il restauro dell’Apollo seduto, già tornato nel Primo Corridoio della Galleria degli Uffizi. L’opera in marmo è la replica romana (del I secolo d.C.) di un originale ellenistico del III-II secolo a. C. e il suo recupero , a cura della restauratrice Anne Katrin Potthoff Sapia, è stato interamente finanziato dalla sezione fiorentina di Italia Nostra, così come quelli dello pseudo Seneca morente, della Giulia Mesa, di Poppea e del Nerone bambino (posto nel Terzo Corridoio della Galleria).
Cliccate qui per continuare a leggere


Cliccate sui titoli degli articoli per leggerli:

“Italia Nostra per gli Uffizi”: presentazione dell’Apollo seduto

Conferenza stampa 23 maggio 2014 Chiesa di San Pier Scheraggio

Mariarita Signorini, Responsabile restauri e membro del consiglio nazionale

“Apollo seduto” prima del restauro

Continua a leggere →

Auguri e restauri dei busti marmorei degli Uffizi!

Cari soci e amici,
quest’anno come augurio di Buon Natale vi mando il frutto di più di un anno di lavoro. Un impegno che ci ha dato enormi soddisfazioni e che ha visto partecipare a questo progetto oltre alle sezioni  Apuolunense e di Castiglione della Pescaia, anche sezioni e soci che travalicano i confini della Toscana, come la sezione di Reggio Emilia, che ci ha già onorato già tre volte della propria (entusiastica) partecipazione alle visite guidate del lunedì a Museo chiuso.
Sono stati una serie d’incontri molto apprezzati che hanno permesso a Italia Nostra di poter sponsorizzare il restauro di ben 4 sculture, esposte nei Corridoi della Galleria degli Uffizi.
Stiamo per iniziare il quinto restauro per una scultura di maggiori dimensioni e più impegnativa per le condizioni conservative in cui versa.
Sarò felice e onorata di poter accompagnare anche per il prossimo anno chi di voi vorrà condividere con me la gioia di fare qualcosa di concreto per la conservazione del nostro immenso patrimonio artistico.
Cliccate qui per leggere l’articolo del mensile Bell’Italia con la descrizione del progetto e le foto.
Cari saluti e

AUGURI DI BUONE FESTE

Mariarita Signorini, responsabile comunicazione Italia Nostra Toscana, membro della Giunta e responsabile restauri del Consiglio nazionale Italia Nostra

“Italia Nostra per gli Uffizi”: restaurato il busto di Poppea

Lunedì 9 settembre 2013, nel Primo Corridoio della Galleria degli Uffizi, Antonio Natali Direttore della Galleria, Fabrizio Paolucci, Direttore dipartimento di Antichità classiche e Mariarita Signorini responsabile restauri e membro del Consiglio nazionale di Italia Nostra hanno presentato il restauro del busto marmoreo della cosiddetta ‘Poppea’ sponsorizzato da Italia Nostra Firenze.
L’opera, che si ritrova anche nelle Collezioni granducali già dal già dal XVII sec. è composta dalla testa antica in marmo bianco, inserita sul busto cinquecentesco in marmo venato e poggia su una base parimenti in marmo bianco ed è stata riportata a piena leggibilità grazie al restauro di Paola Rosa. Il ritratto raffigura una matrona romana, si tratta quasi certamente di un ritratto funerario, data la fissità dello sguardo, gli occhi sono grandi e sgranati. La bella acconciatura però è tipica dell’epoca anteriore a quella di Poppea di circa una ventina d’anni, siamo dunque nella prima parte del I secolo d.C. e con tutta probabilità si tratta di Agrippina minore, madre di Nerone e moglie dell’Imperatore Claudio tra il 40 e il 50 dopo Cristo, mentre nel settecento pensavano che si trattasse di Poppea moglie dello stesso Nerone.  Si tratta del recupero di un’opera importante, che fa parte della serie dei ritratti femminili della dinastia giulio-claudia.
L’antico marmo era completamente deturpato dal pesante strato di sporco depositatosi nel tempo ed è stato oggetto di pulitura delle superfici, sono state rifatte le vecchie stuccature, ormai alterate e decoese, eseguite con colofonia nelle zone integrate del naso e del mento, in parte della guancia sinistra e del labbro inferiore. Sono poi state rifatte, sulla base delle vecchie foto, le antiestetiche integrazioni in malta sui riccioli e sul collo, adeguandole cromaticamente al marmo originale per migliorare la lettura dell’opera, ora valorizzata dal bel restauro.
Si tratta del IV intervento che è stato finanziato da Italia Nostra in un solo anno e Fabio Basagni, tra i soci fiorentini,  è il principale sostenitore dell’iniziativa. Data la fortuna che ha avuto l’iniziativa ‘Italia Nostra per gli Uffizi’ si darà seguito al ciclo di restauri nel quadro del più ampio progetto di pulitura e valorizzazione dei marmi antichi dei tre Corridoi di Galleria, un progetto iniziato col recupero della scultura del cosiddetto ‘Seneca morente’ proseguito con la’ Giulia Mesa’ e col ‘Nerone Fanciullo’. Per l’anno a venire ci si impegna nel restauro di una scultura di maggiori dimensioni l’Apollo seduto’. Come è stato fatto finora, la sezione programmerà una serie di visite guidate alla scoperta non solo della ‘Galleria dei marmi’ ma anche delle nuove sale da poco inaugurate, oltre alla Tribuna, e alle mostre temporanee, per promuovere la diffusione della storia dell’arte, la cultura del restauro e della conservazione del patrimonio.
Mariarita Signorini – responsabile restauri Consiglio nazionale Italia Nostra

      
Immagini prima del restauro

   
Immagini dopo il restauro
Foto di M Brunori

Presentazione del restauro del busto marmoreo di Poppea agli Uffizi

Presentazione del restauro del busto marmoreo di Poppea agli Uffizi, nel I Corridoio della Galleria, è il IV restauro in un anno sponsorizzato da Italia Nostra.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: