Archivi della categoria: Storia dell’Associazione, Presidente, Consiglio Direttivo e soci

Nicola Caracciolo (presidente onorario di Italia Nostra che ci ha lasciato l’anno scorso): domani, Mercoledì 19 maggio 2021, alle 21.10 su Rai Storia

Nicola Caracciolo è al centro (il più alto)

Mercoledì 19 maggio 2021, ore 21.10 Italiani – Nicola Caracciolo Italiani con Paolo Mieli

di Caterina Intelisano regia di Nicoletta Nesler. Produttore esecutivo Annalisa Vasselli – Il percorso personale e professionale di Nicola Caracciolo, giornalista e autore di documentari storici per la Rai, ambientalista e presidente onorario di Italia Nostra. Da sempre appassionato studioso di storia contemporanea, ha raccontato in TV i più significativi fatti e personaggi d’Italia, e non solo. Il suo stile unico, obiettivo, carico di umanità, ha approfondito gli aspetti privati delle figure più controverse del passato. In Maremma, dove era di casa, ha condotto e sostenuto, sempre in prima linea, importanti battaglie in difesa del territorio e del paesaggio.

Italia Nostra Firenze. Tesseramento 2021

Associati e coinvolgi tanti nuovi amici. Regalati la tessera di Italia Nostra e donala ai tuoi amici per proseguire una storia lunga oltre 60 anni di iniziative, progetti e battaglie per il Paese

Per aderire  vai qui

I nostri auguri per l’anno nuovo accompagnati da una vignetta donataci da Renato Scianò e dalle stime dei visitatori del nostro blog

Visto però che la fine anno e l’inizio annuo nuovo è festa in cui rallegrarsi con sorrisi e sberleffi vi proponiamo  due documenti:  la vignetta donataci da Renato Scianò (con l’ augurio che non ci sia bisogno di ricorrere al covid 19 per evitare nei prossimi anni quello che paventano Giuseppe Poggi e Michelangelo) e, rallegrandoci, le stime della crescita dei frequentatori del nostro blog.

I nostri auguri accompagnati da una punta secca realizzata per noi da Mariarita Signorini

Italia Nostra festeggia il 65esimo anniversario con un evento speciale: a 30 soci il riconoscimento di “socio meritevole”, tra questi Mario Bencivenni

65° anniversario della fondazione di Italia Nostra

“Giornata del socio meritevole”

In Toscana menzionato Mario Bencivenni della Sezione di Firenze

65 anni portati alla grande, sempre sulla breccia, sempre pronti a difendere i Beni Culturali e il Paesaggio italiani. Anche in questo momento di difficoltà del Paese, l’Associazione riesce a svolgere la propria missione in modo capillare, intervenendo nei casi più eclatanti. Come le osservazioni presentate dal regionale sardo sul PUC di Olbia  che prevede due milioni e mezzo di metri cubi di cemento spalmati su coste della Gallura, oppure le osservazioni contro il parco eolico di Tuscania, per prevenire la realizzazione di 16 torri che rischiano di deturpare uno dei più bei borghi d’Italia, o l’intervento a difesa della meravigliosa Abbazia di S. Maria di Corazzo in Calabria.

Tante battaglie portate avanti dai soci e dai volontari che si impegnano ogni giorno, tra le solite difficoltà e quelle aggiuntive del coronavirus, e che l’Associazione ha deciso di festeggiare con la “Giornata del socio meritevole”:  un riconoscimento dedicato a coloro che si sono distinti per l’impegno, mettendo a servizio del Bene Comune le proprie capacità e competenze. Nomi di persone normali ma speciali, cittadini qualunque ma meritevoli, che hanno trovato in Italia Nostra un supporto che ha fatto crescere le istanze dei territori, della cultura e della sussidiarietà. Con loro Italia Nostra è ancora giovane negli ideali  benché ancorata ai principi dei padri fondatori, proiettata verso il futuro ma con un occhio rivolto al passato, promotrice di consapevolezza ambientale e allo stesso tempo attuatrice indefessa dell’Art. 9 della Costituzione.

Tra i Soci fiorentini più attivi, MARIO BENCIVENNI costituisce l’esempio semplicemente ammirevole, vero e proprio modello, di volontario a tempo pieno che si dedica con capacità, competenza e passione alla messa in opera dei principi che regolano l’attività dell’Associazione. Valente studioso, ed esperto dei Beni Culturali, con una lunga esperienza di ispettore onorario della Soprintendenza, segue i problemi più complessi e impegnativi, con report ricchi di conoscenze, di indicazioni e di suggerimenti operativi, di organizzazione di gruppi di lavoro, di convegni e conferenze. Sempre disponibile, ha grande capacità di intrattenere incontri, in pubblico e in privato, sia con i vari livelli delle Istituzioni pubbliche, che i media.

In ricordo di Johanna Knauf, musicista. “Suoniamo per un mondo migliore. L’umanità non riesce a vivere armoniosamente in questo paradiso: capace di creare cose geniali è ugualmente capace di distruggere tutto”

La Sezione di Firenze di Italia Nostra si associa al ricordo e al dolore dei familiari.

Il 1 giugno è deceduta Johanna, musicista di grandissimo valore, ma soprattutto una piccola grandissima donna. Altri meglio di me ricorderanno le sue qualità di musicista e in particolare di direttrice del Coro e dell’Orchestra “Desiderio da Settignano” alla quale da decenni lei aveva dedicato tutte le energie del suo corpo e della sua anima, ottenendo risultati straordinari come hanno potuto constatare chi ha avuto la fortuna di assistere ai tanti concerti tenuti. Aggiungo solo che devo sicuramente a lei, cioè ai concerti da lei realizzati con il suo coro e con la sua orchestra, una migliore capacità di apprezzare la bellezza della musica concertistica nonostante la mia limitatissima educazione musicale. LEGGI TUTTO

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: