Archivi della categoria: Tramvia

TRAM DI FIRENZE: “E’ TUTTA UN’ALTRA STORIA”: un instant book curato da Francesco Re e Paolo Celebre. Riceviamo e divulghiamo

Il procedere della progettazione ed esecuzione di invadenti metro tranvie nell’abitato e nel centro storico di Firenze sta producendo vaste conseguenze negative, tanto che in un confronto tra i costi ed i benefici di quest’opera i primi superano di gran lunga i secondi.

Questo instant book che vi inviamo vuole contrapporsi al racconto encomiastico dell’Amministrazione, costituendo una critica ad un’infrastruttura davvero poco sostenibile. Lo facciamo da tecnici ma anche come cittadini che non accettano la cieca ostinazione con cui l’Amministrazione sta procedendo con quest’opera, nonostante i dubbi da più parte avanzati. Intendiamo così confutare gli argomenti dei sostenitori acritici del tram tra i quali si annoverano anche alcune forze di opposizione in consiglio comunale ed alcune associazioni ambientaliste. Il documento rielabora analisi ed interventi a caldo da noi svolti in tempi recenti su reti social, blog dei comitati o in occasione di pubblici dibattiti nel corso della recente campagna elettorale.

Leggi l’ instant book

 Leggi l’aggiornamento (La grande colmata)

Riceviamo e pubblichiamo il contributo inviatoci da Paolo Celebre e Francesco Re sul progetto di linea tramviaria 3.2 e sugli effetti urbanistici conseguenti

LA GRANDE COLMATA

Chi avesse ancora dubbi sul ruolo delle tramvie nell’espansione edilizia e nella promozione immobiliare, al di là di qualsiasi pianificazione territoriale, dovrebbe farsi una passeggiata a sud est di Firenze, proseguendo lungo il viale Europa, laddove la via del Pian di Ripoli si congiunge con quella di Rosano. Lì ai primi di novembre le ruspe erano già in azione su un vasto terreno agricolo appena venduto al nuovo patron della Fiorentina nel quale si sta realizzando il suo nuovo Centro sportivo.

Continua a leggere

Diffida al Sindaco Dario Nardella e al Soprintendente Andrea Pessina riguardo al Progetto della nuova linea Tramvia 3.2

Italia Nostra – Firenze e il Coordinamento Cittadino Tutela Alberi (CCTA):

Appreso dai mezzi stampa (La Nazione del 17.02.2019; la Repubblica del 18.02.2019; Corriere Fiorentino del 19.02.2019) l’ipotesi progettuale di alterare lo stato dei luoghi e la disposizione dei filari di alberi lungo i viali disegnati dal Poggi, ed in particolare per il tratto di Viale Matteotti, per le esigenze della nuova Tramvia; Continua a leggere →

Comitato Bellariva: tramvia e alberature, incontro con il Sindaco

Verbale della prima riunione del nuovo Consiglio Direttivo di Italia Nostra Firenze 

4.7.2016

Dietro invito del Presidente uscente Leonardo Rombai,in data odierna, alle ore 17, si sono riuniti per la prima volta i consiglieri eletti in data 31 maggio u.s., durante l’assemblea indetta per votare il nuovo Consiglio Direttivo della Sezione di Firenze per il triennio 2016/2018.

Sono presenti: 

MARIARITA SIGNORINI, LEONARDO ROMBAI, ANNA GUARDUCCI, LORENZO DE LUCA, SAIDA GRIFONI, MARCO PICCARDI, MAURO CHESSA, MARIA GABRIELLA FERRARI, MANLIO MARCHETTA.

Continua a leggere →

Statuto, terre inquinate nel cantiere tramvia: “Qui da mesi, ora basta”

Fonte: La Repubblica, 09/09/2015
Di: Gerardo Adinolfi

Quartiere in rivolta per le collinette con rame e piombo. L’assessore promette: “Ultima verifica prima di portarle via”

Il balcone fiorito in via dello Statuto affaccia proprio sul cantiere della linea 3 della tramvia, quella che in futuro collegherà Careggi con la stazione di Firenze Santa Maria Novella. All’interno, dopo le recinzioni, c’è una piccola montagna di terre scavate dalle ruspe, che ora è ricoperta, ma solo in parte, da teli bianchi. Terra che contiene una quantità superiore ai limiti di rame e piombo, con il progetto di bonifica dell’area che è stato già presentato dal Comune e approvato dall’Arpat. «Almeno da giugno – però – quei rifiuti speciali sono ancora fermi nel cantiere – lamentano gli abitanti e i commercianti della zona – ora sono coperti, ma quando in estate c’è stato il temporale l’aria, qui, era diventata tutta marrone».

Continua a leggere →

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: