Archivi della categoria: Variante 13

Un Requiem per il Teatro Comunale di Corso Italia

Dopo i cinema teatri Capitol e Apollo, si sta disinvoltamente e vergognosamente cancellando un’altra importante testimonianza storico artistica del patrimonio architettonico recente di Firenze sottoposto a vincolo di tutela : L’impianto originario del 1862 (progettato da Telemaco Bonaiuti, con successiva copertura del 1882 progettata da G. Galanti)  era arrivato ai nostri giorni con gli interventi di profonda e innovativa ristrutturazione eseguiti fra il 1933(nuova copertura) e il 1957-58 (ristrutturazione generale e nuova platea e doppia galleria) su progetto di Alessandro Giuntoli e Corinna Bartolini. Oltre ad un’ampia letteratura, il valore di questa architettura teatrale è chiaramente descritto nella scheda del censimento dei teatri storici realizzato dalla Regione Toscana pubblicata nel volume: I teatri storici della Toscana. VIII. Firenze, a cura di Elvira Garbero Zorzi e Luigi Zangheri, Venezia, Marsilio Editori, 2000, pp. 271-300.

Un Requiem per il Teatro Comunale di Corso Italia

Continuano i lavori all’ex Teatro Comunale di Corso Italia, che prevedono la demolizione della sala teatrale, del piccolo teatro (il Ridotto), del palcoscenico per la costruzione di 160 appartamenti, negozi, palestra e parcheggio interrato. Nostalgici (?!) del vecchio Teatro, pochi giorni fa ci hanno inviato le foto sopra dei lavori in corso nell’ isolato di Corso Italia – Via Solferino. Caso vuole che l’invio sia concomitante con la notizia di quattro indagati per corruzione della fondazione Open (si vedano in merito le pagine del 9 aprile del Fatto Quotidiano.it illustrate da un illuminante corredo fotografico ). LEGGI TUTTO

Laboratorio Belvedere, Pitti, Boboli, Belvedere e Costa San Giorgio: il Segretario Generale del Comune di Firenze nega a 677 residenti di Oltrarno il diritto a promuovere un dibattito pubblico sul destino della delicata area Unesco (con buona pace di chi si chiede il perché ….)

Con buona pace di chi si chiede il perché si arrivi a ricorrere al Tar, al Consiglio di Stato, al Presidente della Repubblica (vedi anche qui) , il Comunicato Stampa odierno dell’Associazione Idra riporta la presa di posizione del Segretario Generale del Comune di Firenze. Questi in una lettera alla Regione (la stessa che ha accolto con favore la richiesta di centinaia di cittadini) scrive Non si ritiene possibile, nell’attuale fase del procedimento, sospendere e rinviare ancora le decisioni che doverosamente l’Amministrazione comunale deve assumere in ragione del rilevante interesse pubblico connesso all’utilizzazione di una proprietà privata […]Lo svolgimento di una ulteriore [sic!] fase di partecipazione risulta incompatibile con le esigenze di corretto svolgimento del procedimento in corso [LEGGI TUTTO]

Italia Nostra aderisce all’iniziativa “Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021” e invita soci e simpatizzanti a diffondere e condividere

Il Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021, riguarda la Variante urbanistica “Ex Caserma Vittorio Veneto”, Costa San Giorgio, Firenze e  i temuti impatti sul territorio e sul patrimonio storico-artistico in area Unesco

Per aderire è sufficiente inviare una mail indirizzata all’Architetto Giorgio Galletti (attuale consulente per il Giardino Bardini e già direttore del Giardino di Boboli):  giorgiogalle10@gmail.com scrivendo:

Sottoscrivo il “Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021” + Nome e cognome (con a seguire eventuale titolo o ruolo)

Il Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

Nel cuore del Centro storico Unesco di Firenze risulta essere stato accordato dall’Amministrazione comunale – con l’adozione di una Variante urbanistica del tipo ‘semplificato’ e con l’esclusione del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica – il primo via libera ad una gigantesca ipotesi di trasformazione proposta da un facoltoso privato accanto al Giardino rinascimentale di Boboli, a Palazzo Pitti e al Forte Belvedere, sulla collina che – dirimpetto – ospita la Villa e il Giardino Bardini. Il caso è salito oramai all’attenzione dell’opinione pubblica nazionale. L’intervento porterebbe infatti ad una ristrutturazione edilizia profonda e al cambio radicale di destinazione di un vasto complesso di ambienti ex conventuali di origine medievale e di qualità architettonica elevata, già per decenni sede di una Scuola di Sanità militare, incastonato nel grande mosaico dei beni fra i più cari ai fiorentini e al mondo intero. LEGGI TUTTO

 

Nella calza della befana: il ricorso al TAR di Razzanelli (in opposizione alla esclusione della VIA per la linea tramviari 3.2.1) e il (rischioso) passaggio segreto per il forte Belvedere

La Martinella, 5 gennaio. Linea 3 della Tramvia, Razzanelli ricorre al Tar

Nove da Firenze, 6 gennaio. Nicola Novelli: Importante proposta di Riccardo Nencini per rinvenire tracce dell’antico tunnel che collegherebbe il Forte a Palazzo Pitti. Ma attenzione che non finisca per rimettere in moto un’operazione immobiliare incagliata

Variante 13 , Udienza al Consiglio di Stato: il comunicato stampa di Italia Nostra

COMUNICATO STAMPA 12/09/2020

Udienza al Consiglio di Stato su ricorso Italia Nostra contro sentenza Tar Toscana relativa a variante art. 13 delle Norme attuative del Regolamento Urbanistico del Comune di Firenze.

In data 10 settembre presso il Consiglio di Stato si è tenuta un’udienza per discutere l’istanza di sospensiva della sentenza del Tar Toscano richiesta assieme al ricorso contro la stessa. Poiché sulla stampa sono uscite dichiarazioni di soggetti interessati al ricorso, Italia Nostra desidera fare presente quanto segue:

  1. Nell’udienza del 10 u.s. i giudici non si sono espressi sulla istanza di sospensiva con un giudizio di merito. Essi hanno comunicato solo la decisione di unificare il pronunciamento sulla istanza di sospensiva con quello sul merito del ricorso che si prevede a tempi brevi. LEGGI TUTTO

Report, Svenditalia, Variante 13 e nuovo ricorso al Consiglio di Stato di Italia Nostra. Il “dibattito” in Palazzo Vecchio

 

Dmitrij Palagi (13 giugno), Report e Italia Nostra: editti bulgari da Palazzo Vecchio? Lunedì chiederemo spiegazioni

Palazzo Vecchio (15 giugno) : Dmitrij Palagi chiede, l’Assessora Cecilia del Re risponde, Dmitrij Palagi replica (video 10 minuti)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: