Archivi tag: aree industriali

No del Comune al progetto del parco eolico Wkn

Fonte: Il Tirreno, Piombino-Elba

Il consiglio comunale di Campiglia, all’unanimità, giovedì scorso ha espresso un parere contrario sul progetto presentato dalla società. Wkn di Catania, che prevede 17 pale eoliche che dovrebbero essere collocate nelle campagne: dieci nel comune di Campiglia e sette in quello di Piombino.
L’ordine del giorno votato dal Consiglio  raccoglie le molte critiche venute dalle associazioni dei produttori agricoli (Cia e Coldiretti), dagli operatori del turismo e dai tanti cittadini che, nonostante la poca informazione, hanno organizzato una raccolta di firme per chiedere di respingere il progetto della Wkn.
La lista civica “Il Comune dei Cittadini”, che è stata promototrice dell’ordine del giorno, valuta positivamente il risultato raggiunto « frutto – sostiene – dell’ascolto dei cittadini e delle associazioni, con una posizione politica che fa prevalere l’interesse generale del territorio e dell’economia locale».
Anche la posizione del Comune di Piombino sull’eolico è del resto stata chiarita da tempo:i grandi impianti devono essere previsti soltanto nelle aree industriali.
A decidere sarà comunque la Provincia, alla quale la legge assegna il compito dell’autorizzazione.

Annunci

E. Zamparutti, (Radicali): “Bene il blocco agli incentivi al fotovoltaico sui terreni agricoli”

Riceviamo comunicazione dall’On. Elisabetta Zamparutti esponente del movimento Radicali Italiani e Componente degli organi parlamentari nella Commissione Ambiente alla Camera dei Deputati, in merito all’art.65 del Decreto liberalizzazioni che blocca gli incentivi sui terreni agricoli e di un suo comunicato stampa che segue:

Comunicato stampa sulle liberalizzazioni.
E. Zamparutti, (Radicali): “Bene il blocco agli incentivi al fotovoltaico sui terreni agricoli”

Elisabetta Zamparutti, deputata Radicale in Commissione Ambiente, in merito alla decisione contenuta nel decreto sulle liberalizzazioni di bloccare gli incentivi al fotovoltaico su terreni agricoli ha dichiarato: “E’ una grande decisione quella di bloccare gli incentivi al fotovoltaico su terreni agricoli. I precedenti incentivi avevano infatti innescato un fenomeno perverso e pericoloso di consumo di suolo agricolo con impianti fotovoltaici di dimensione industriale. Bene dice la relazione all’art 65 che motiva il blocco riconoscendo che questi impianti comportano inquinamento del suolo, inquinamento luminoso e delle falde. Come Radicali – ha continuato la parlamentare radicale – abbiamo condotto una battaglia solitaria rispetto a tutti gli altri partiti affamati di incentivi che oggi vediamo riconosciuta da questo Governo che giustamente afferma che ci sono tantissime aree industriali, tetti di capannoni fatiscenti che possono essere convertiti per collocarvi i panelli fotovoltaici. Ci aspettiamo ora – ha concluso la Zamparutti – che anche gli incentivi all’eolico siano rivisti alla luce della giusta affermazione del Ministro Clini per il quale bisogna trovare nuove soluzioni tecnologiche per l’eolico per salvaguardare il paesaggio.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: