Archivi tag: gela

Eolico offshore nel Golfo di Gela. Successo di Italia Nostra al TAR del Lazio

Fonte: Italia Nostra

Grande giornata, mercoledì 3 settembre 2014, per Italia Nostra, per il Comitato no Peos e per la Sicilia, al TAR del Lazio. Per ora il Golfo di Gela e il Castello di Falconara sono salvi dall’ennesimo, vergognoso scempio ambientale e paesaggistico: i lavori del previsto mega impianto eolico offshore sono bloccati. Un iter assai controverso quello dell’impianto industriale voluto dalla Mediterranean Wind offshore, a ridosso della bellissima costa meridionale siciliana. Un investimento di 150 milioni di euro per 38 aerogeneratori.
Dunque, presso la seconda sezione del Tar del Lazio ha avuto luogo mercoledì scorso l’udienza in ordine al ricorso presentato dal Comitato no Peos e da Italia Nostra, difesi dagli avvocati Chiara Donà dalle Rose e Giovanni Puntarello. La Mediterranean Wind offshore, in apertura dell’udienza, tramite i suoi legali, ha fatto sapere che non intende iniziare i lavori finché non si sarà conclusa l’udienza di merito e il Tar non emetterà il verdetto definitivo. Dunque, l’azienda non intenderebbe investire ulteriori risorse economico-finanziarie, con il rischio di dover interrompere i lavori.
“Accogliamo favorevolmente la decisione della Mediterranean Wind offshore che avrà sicuramente valutato, tramite i suoi legali, il peso delle motivazioni ostative indicate nei nostri ricorsi” – hanno affermato gli avvocati del Comitato no Peos e di Italia Nostra. Entro l’anno il Tar del Lazio dovrà convocare l’udienza di merito. L’artista Giovanni Iudice, presidente del Comitato No Peos di Gela, si dice “felice per lo scempio evitato e per il trionfo della bellezza, vera arma per salvare il mondo, per evitare il saccheggio dei nostri paesaggi”. La battaglia, inevitabilmente, continua.
Leandro Janni – Presidente regionale di Italia Nostra Sicilia

Annunci

Eolico, Verdi all’attacco: “Crocetta ha cambiato idea?”

Fonte: Live Sicilia

“Pensare di costruire nuove pale nei territori già violati sarebbe come se si volessero impiantare nuove industrie nei già martoriati siti di Milazzo, Gela e Siracusa”, dice Giuseppe Patti dei Verdi

Anche i Verdi intervengono nel dibattito sull’eolico e sui nuovi impianti che la Regione potrebbe autorizzare. “Da qualche giorno è tornato ad aleggiare sulla Sicilia il fantasma dei ‘parchi eolici’ – si legge in una nota dei Verdi -. L’altro ieri l’assessore regionale, Nicolò Marino della giunta Crocetta, ha dichiarato alla stampa la necessità di ‘esaminare le domande degli imprenditori per evitare condanne del Tar’ e la possibilità di predisporre ‘un atto di giunta che indicherà le aree in cui si possono realizzare impianti facendole coincidere con quelle dove ci sono già le pale eoliche’. Affermazioni che hanno fatto sobbalzare i Verdi Sicilia i quali guardavano ai parchi eolici come ad un capitolo chiuso nella battaglia a tutela dell’ambiente”.
Cliccate qui per continuare a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: