Archivi tag: parcheggio interrato

Brunelleschi, trenta finestre antiparcheggio sotterraneo

Fonte: Il Corriere Fiorentino, 6/6/2014
Di: G.G.

Dopo la rivolta dell’Oltrarno contro il parcheggio interrato di piazza del Carmine (archiviato dal vicesindaco Nardella), anche piazza Brunelleschi si ribella contro l’ipotesi dei 190 posti su due piani previsti dal Comune nella piazza che sorge a 250 metri dal Duomo. Così, alle finestre del quartiere, sono spuntate trenta bandiere che recitano «No scav, no parcheggio interrato». Ma il comitato per piazza Brunelleschi assicura che ne saranno stampate subito altre cento. Ieri, i residenti hanno spiegato le ragioni del no: servono parcheggi scambiatori e non un «parcheggio attrattivo» che trasformi le strade del centro in una tangenziale; l’inquinamento aumenterebbe in modo pericoloso; anziché tornare utile all’ospedale di Santa Maria Nuova, il parcheggio creerebbe ingorghi per le ambulanze; infine si darebbe spazio a una speculazione privata: «A guadagnarci sarebbe solo chi, come Intesa San Paolo, in piazza possiede un enorme edificio vuoto, che aumenterebbe di valore», dicono dal comitato. Così, la proposta a Palazzo Vecchio è quella di un concorso pubblico che porti a una rivalutazione della piazza: «La nostra idea dicono quelli di piazza Brunelleschi – è quella di un giardino pubblico. Il parcheggio i cittadini non l’hanno mai chiesto: non si può pianificare il futuro della città senza tener conto di chi ci vive».

Piazza Brunelleschi, i residenti “Vogliamo un giardino al posto del parcheggio interrato”

Fonte: La Nazione
Di: Rossella Conte

La parola ai comitati: “Proponiamo la creazione di un giardino protetto alla cui gestione
potrebbero partecipare i residenti, per portare chi frequenta e abita la zona a godere di
uno spazio adesso abbandonato al degrado”
 

“No al parcheggio interrato”. “Un giardino al posto del parcheggio interrato”. Piazza Brunelleschi batte i pugni contro la possibilità di realizzare “in piazza un parcheggio interrato”. “Vogliamo la riqualificazione della piazza ma il parcheggio interrato non è una soluzione. Proponiamo la creazione di un giardino protetto alla cui gestione potrebbero partecipare i residenti, per portare chi frequenta e abita la zona a godere di uno spazio adesso abbandonato al degrado e in più favorire la socializzazione tra le persone”, ribadiscono i cittadini che hanno scritto lettere e organizzato assemblee oltre che aver esposto striscioni e lenzuola che si rincorrono per esprimere a gran voce il proprio ‘No’.
“Stiamo organizzando – spiega Michele, portavoce del comitato – una protesta silenziosa per i primi di maggio.  Tappezzeremo la piazza di volantini illustrativi, striscioni informativi, slogan e foto. Chiediamo all’amministrazione di rivedere le proprie posizioni”. Per i cittadini “la riorganizzazione del sistema dei parcheggi della zona è necessaria, ma non va fatta solo a scopo di lucro.
Dev’essere utile alla cittadinanza, favorire l’accesso e l’uso dei mezzi pubblici, coerente con la ZTL e volta al miglioramento della vivibilità di tutta la città”. Ma in piazza Brunelleschi i problemi sono anche altri: l’esterno della sede dell’Università è stato eletto a dormitorio oltre che luogo di lavoro di un gruppetto di rom, specializzati nell’accattonaggio, e alcuni senza tetto, ormai inquilini fissi.
La protesta arriva questa volta da alcune studentesse: “Entrano nel giardino dell’università, si avvicinano, chiedono con insistenza i soldi e a volte capita anche che ti mettano le mani nella borsa o nei sacchetti della roba da mangiare. E’ davvero fastidioso”. Scritte sui muri, manifesti appiccicati un po’ ovunque, piazza Brunelleschi si presenta come una lavagna scarabocchiata martoriata da deiezioni canine e pozze di urina, da auto parcheggiate dove capita e due ruote infilate nel primo spiraglio utile. “Per non parlare dei parcheggiatori abusivi”, concludono.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: