Archivi tag: presentazione

Vite ai margini: le carceri scoppiano. Quali alternative per una giustizia riparativa?

Organizzatori: Liceo Statale Pascoli Firenze e Centro di Documentazione Sociale ( CEDAS)

Invito a studenti, docenti e a tutto il personale della scuola
Lunedì 6 febbraio 2012 ore 14.00 presso il Liceo statale Pascoli
V.le Don Minzoni, 58 Firenze

Il gruppo seminariale degli studenti sul tema Legalità è partecipazione incontrerà
Franco Corleone – Garante per i diritti delle persone prive della libertà del Comune di Firenze per discutere sul tema

Vite ai margini: le carceri scoppiano.
Quali alternative per una giustizia riparativa?

Presentazione degli studenti, di Alessandra Dini e Lorenzo Porta, docenti referenti del progetto Legalità è partecipazione
L’incontro è aperto a tutte le persone interessate
Per informazioni:
Prof.ssa Dini Lorenzo Porta: cell. 340 4804632
Liceo Pascoli: Tel. 055/572370 – Fax 055/589734

Corso per la Provincia di Firenze anno 1999-2000

Ambiti disciplinari:
Geografia/scienze dell’ambiente/storia del territorio
Titolo: Tra natura e storia: categorie, concetti e problemi riguardanti i fondamenti  paesistico-ambientali della Toscana

Corso di aggiornamento per docenti della Scuola Media di 1° e 2° grado in collaborazione con Italia Nostra – Sezione di Firenze e con il contributo dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia/Sezione Toscana.
Direttore: Prof. Leonardo Rombai, ordinario di Geografia nell’Università di Firenze e presidente di Italia Nostra – Sezione  di Firenze.
Sede del corso: Via G. Orsini 44 (ex “Elsa Morante” c/o Italia Nostra), Firenze
Orario: 16,00 – 18,30.
Periodo: febbraio-aprile 2000
Il corso – partendo dal “sapere” consolidato delle principali discipline scientifiche che indagano le grandi tematiche ambientali, paesistiche e territoriali dal duplice versante naturalistico e storico-umanistico (non di rado con presupposti ed esiti contrapposti, o comunque differenziati), e con verifica delle conoscenze empiriche popolari riferite alle realtà locali – intende mettere a fuoco, con approccio problematico multidisciplinare, e con speciale riguardo per il contesto regionale toscano, categorie e concetti generali che rappresentano i veri e propri fondamenti dei sistemi ambientali/paesistico/territoriali attuali.
Il corso – consistente in lezioni frontali condotte da studiosi dell’Università di Firenze o di altri enti di ricerca e di elaborazione professionale, coadiuvate da sussidi audiovisivi (diapositive, lucidi) e supportate dalla distribuzione di materiali didattici (sintesi di argomenti preparate per l’occasione o studi editi, bibliografie per approfondimenti, materiali di lavoro come fonti documentarie storiche scritte o cartografiche o fotografiche) – si pone l’obiettivo di far conoscere e discutere sia questioni come le definizioni concettuali, le percezioni contenutistiche, i meccanismi genetici ed evolutivi, sia anche l’essenza e le finalità delle pratiche pianificatorie e dei processi socio-economici in atto, per apportare un utile contributo ai processi formativi (specialmente in materia di educazione civica e ambientale) e alla definizione (anche ad uno stadio utopistico o ideale) di politiche di pianificazione e interventi umani consapevolmente compatibili con la fruizione e la tutela del patrimonio paesistico-ambientale toscano, così complessamente intrecciato di natura e storia.

Argomenti del Corso

Giorno Argomento Docente Istituto di appartenenza
22/2 bosco/foresta/macchia Pietro Pissi Università di Firenze
3/3 paesaggio Claudio Greppi Università di Siena
8/3 territorio Alberto Magnaghi Università di Firenze
15/3 fiume/torrente Raffaello Nardi Autorità di Bacino del Fiume Arno
21/3 lago/padule/laguna/ stagno Margherita Azzari Università di Firenze
28/3 parco Giorgio Pizziolo Università di Firenze
4/4 colle/poggio/monte Leonardo Rombai Università di Firenze
11/4 luogo (non luogo)/ regione (Toscana, Chianti, Maremma) Renato Stopani Clante-Centro di Studi Chiantigiani
18/4 ambiente/natura Guido Chelazzi Università di Firenze
2/5 clima/tempo Leonardo Rombai Università di Firenze

Manifestazione di Italia Nostra – Sezione di Firenze “Toscana Mia…”

Cari Soci ed amici,
siamo lieti di invitarvi alla manifestazione “Toscana mia…”, Iniziativa di raccolta fondi a favore di Italia Nostra, che si terrà  sabato 6 ottobre 2007 ore 16 presso la Villa “Il Riposo” a Grassina (FI).
Alla visita della villa seguirò il concerto dell’Orchestra a Plettro “Ottocento Toscano”.
Per visualizzare il volantino cliccate qui
Per motivi organizzativi saranno disponibili circa 50 posti. Si prega quindi di confermare la presenza il prima possibile, comunque non oltre venerdì 5 ore 12.
Per info e prenotazioni contattare la sede fiorentina di Italia Nostra:
Tel.: 055/6815010 ore 9.00 – 12.00 da lun. a ven.
e-mail: italianostra.firenze@libero.it
Le indicazioni su come raggiungere il luogo dell’iniziativa verranno fornite al momento della prenotazione

Storia di Italia Nostra

Italia Nostra  venne fondata nel 1955 con lo scopo di tutelare e salvaguardare il patrimonio storico-artistico e naturale italiano  dall’allora dilagante cementificazione urbanistica, frutto del primo dopo-guerra.
E’ stata la prima Associazione ambientalista italiana onlus e l’unica completamente apolitica.
La ferrea volontà di non volersi appoggiare ad alcun partito è stata mantenuta, seppur con gran difficoltà  economiche, fino ad oggi. E’ questa caratteristica a consentirle la massima libertà d’azione e di decisione.
Italia Nostra, basandosi su segnalazioni dei cittadini, indaga e denuncia alle Autorità competenti abusi e illeciti  che vanno dall’abbattimento di alberi, all’edificazione in terreni vincolati fino a restauri di edifici  storici che danneggiano il bene stesso ed il contesto in cui esso è inserito.
Nonostante l’Associazione debba lottare troppo spesso contro l’indifferenza delle Istituzioni, nonostante inevitabilmente vi siano delle sconfitte, sono molti i successi ascrivibili ad Italia Nostra per i quali dobbiamo ringraziare l’infaticabile lavoro dei volontari e dei soci che la sostengono con tanta partecipazione.

La Sezione di Firenze è nata  nel 1958 sotto la presidenza di Carlo Amati con la partecipazione di illustri soci esponenti dell’intelligentia fiorentina, quali Bernardo Berenson e Roberto Longhi.
Da allora si è sempre distinta per la sua profonda sensibilità a tutte le questioni ambientali della città e della provincia.
Tra le innumerevoli iniziative:

  • L’impegno continuo e coerente per un governo urbanistico atto a riqualificare la città di Firenze e la sua  area metropolitana, con le condizioni della vita di chi vi abita e lavora.
  • Il contributo offerto alle normative regionali sul sistema dei parchi e delle aree verdi, sul governo dei territori urbani e rurali, sulla difesa del suolo, sulla caccia.
  • L’organizzazione di attività culturali (conferenze, dibattiti e altre iniziative) e di corsi di aggiornamento per operatori scolastici.
  • La pubblicazione periodica del “Notiziario” della Sezione

Antonella Rubicone

Perché un blog per Italia Nostra

Vi chiederete perché ci sia bisogno di un blog per la Sezione di Firenze di Italia Nostra e perché non sia sufficiente un sito internet.
Il motivo è semplice: ciò che ci ha spinto a crearlo è stata le necessità di avere un contatto diretto e veloce con tutti coloro che ci conoscono e vogliono restare aggiornati e per far sapere a coloro che non ci hanno mai sentiti nominare che esistiamo!
Inoltre l’interesse maggiore è quello di ricevere i vostri commenti per poter così migliorare la nostra attività, coinvolgendo anche i più giovani che possono essere spiazzati da un sito internet convenzionale.
Qui non serve che diciate il vostro nome, potete fare delle segnalazioni o darci dei suggerimenti senza dover mandare mail o chiamare, semplicemente commentando il post che volete.
Aspettiamo quindi che vi facciate sentire così da continuare le vecchie battaglie insieme e affrontarne di nuove con il vostro prezioso aiuto!!
L’ambiente ed i beni culturali italiani hanno bisogno anche di voi!!
Antonella Rubicone

Presentazione

Italia Nostra è un’Associazione volontaria nazionale, no profit, che si occupa della tutela del del patrimonio storico artistico ed ambientale italiano.
La sede centrale è a Roma, ma la presenza capillare sul territorio è dovuta alle numerosissime sezioni locali (regionali, provinciali e comunali).
Il controllo diretto e costante in difesa delle nostre bellezze artistiche ed ambientali è garantito dai volontari, che intervengono quando  il nostro patrimonio risulta minacciato da scempi di ogni tipo, sia da parte di privati che di Enti Pubblici.
L’attività dell’Associazione parte sempre e comunque in base ad una segnalazione che può provenire da privati cittadini, comitati o rappresentati di Istituzioni Pubbliche. Le denunce rimangono anonime per tutelare e garantire libertà di azione a chi ha avuto il coraggio di farle.
E’ necessario quindi che ognuno di noi divenga parte attiva in questa attività di controllo. Basta poco a volte per salvaguardare il territorio che ci circonda. Anche una semplice e-mail alla nostra Associazione può significare molto.
La difesa del nostro Bel Paese oggi più che mai è affidata al senso civico del privato cittadino. In Italia sempre più spesso gli Enti Pubblici – indipendentemente dal colore politico che li contraddistingue – non esitano a “riqualificare” o a condonare costruzioni (e distruzioni) di ogni genere. Tutto ciò in nome di un progresso senza rispetto per ciò che i nostri antenati, con tanta fatica, ci hanno tramendato, ma che i posteri, purtroppo, rischiano di non peter vedere mai più.
Antonella Rubicone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: